Questo sito contribuisce alla audience di

Il pappagallo di Mahler

Venerdì 9 e sabato 10 aprile 2010 Convivio Armonico di Area Arte presenta una fantasia a quatto voci ispirata all'omonimo racconto di Torgny Lindgren

Logo Convivio ArmonicoVenerdì 9 aprile, alle ore 21.15 (con replica sabato 10 aprile, alle ore 21.15), al Teatro Sancarluccio (via S. Pasquale a Chiaia 49), per la rassegna Convivio Armonico – Ciclo Musica e Letteratura, Area Arte Associazione Culturale Mediterranea presenta lo spettacolo “Il pappagallo di Mahler”, Fantasia da camera a quattro voci, liberamente ispirato al racconto di Torgny Lindgren, con la partecipazione di Rosa Montano (mezzosoprano), Giusto D’Auria (baritono), Livio De Luca (pianoforte) e Massimo Lo Iacono (compagno d’avventura)

Mahler Gustav ed Alma: ancora una relazione di coppia nella storia della musica, in cui non si possono scindere gli aspetti professionali dalla vita quotidiana e dalle atmosfere di fin du siècle e che nella forma Lied poté racchiudere in una sintesi ideale vari contraddittori aspetti del costume sociale ed artistico viennese a cavallo tra due secoli.

In programma musiche di Gustav ed Alma Mahler, Robert Schumann, Alban Berg, Arnold Schoenberg

Costo del biglietto: 8 Euro

Per ulteriori informazioni
Area Arte
Associazione Culturale Mediterranea
Centro di ricerca sul ‘700 Napoletano
Via S.Pasquale a Chiaia, 49 Napoli
Tel.: 081-405000 – 081-426161
Cell.: 3472430342
e-mail: areaarte@lemusichedacamera.it;ensemble@lemusichedacamera.it
sito web: www.lemusichedacamera.it

Teatro Sancarluccio
Via San Pasquale a Chiaia, 49
80121 Napoli
Tel: 081405000
Fax: 081426161
e-mail: sancarluccio@teatrosancarluccio.com
Sito web: www.teatrosancarluccio.com

————————————————————————————————

Prossimo appuntamento

Martedì 27 aprile 2010, ore 21.15

CICLO “STIL MODERNO”

Aquilando con
Renata CATALDI – flauto
Egidio MASTROMINICO – violino
Gianlucio ESPOSITO –chitarra

Musiche di Enzo Liguori, Giancarlo Sanduzzi, Giacomo Pedicini, Marco Gesualdi, Giosi Cincotti

Aquilando è un progetto particolare che vuole recuperare il piacere di eseguire ed ascoltare musica contemporanea fuori dagli schemi.

I musicisti del trio partendo dalle composizioni del napoletano Enzo Liguori, hanno sentito la necessità di coinvolgere nel progetto altri autori ricchi di molteplici esperienze musicali (da Giacomo Pedicini a Giancarlo Sanduzzi, Giosi Cincotti, Marco Gesualdi) per costruire un universo sonoro che fa della poesia il suo punto d’arrivo.