Questo sito contribuisce alla audience di

Henriette Gärtner al Conservatorio di Napoli

Lunedì 17 maggio 2010 la celebre pianista tedesca terrà una conferenza-concerto sui rapporti fra il pianoforte e le scienze motorie

Foto Henriette GartnerLunedì 17 maggio, alle ore 12.00, nella Sala Martucci del Conservatorio napoletano di S. Pietro a Majella, nell’ambito della rassegna “Primavera in Musica, percorsi didattici aperti al pubblico”, si terrà la conferenza-concerto di Henriette Gärtner dal titolo: “Musica e Sport: Suonare il pianoforte dal punto di vista della scienze motorie”.

L’evento è organizzato dalla ditta Alberto Napolitano e dalla Steinway & Sons

Ingresso libero

————————————————————————————————

Programma conferenza

Carico e Sforzo dell’apparato locomotore

Biomeccanica

Medicina dell’attività fisica

Aspetti medici nei musicisti

Disturbi e danni dei pianisti

Metodica di insegnamento del pianoforte

Programma concerto

Ludwig van Beethoven
Sonata in do diesis minore, op. 27 n. 2 “Chiaro di luna”
Bagatelle, op. 33 n. 5


Henriette Gärtner

Pianista concertista, laureata in Scienze dello Sport presso l’Università di Costanza, è impegnata nei più importanti centri musicali del mondo.

E’ stata inoltre invitata da orchestre di prestigio dirette da Maestri del calibro di Karl Munchinger, Rudolf Boumgartner,Petre Altricher,Thomas Kald, Richard Schumacher,Gerd Albrecht ed Eduard d’Stoutz.

Dopo aver tenuto numerosi concerti in St. Martin in the Fields, a Londra nel 2004, per la Beethoven Piano Society of Europe nel 2006, per l’Associazione Mozart Italia di Rovereto e per la Società Schumann di Lipsia, nel 2008 è invitata nuovamente a Londra e a Venezia da importanti Associazioni Culturali Italo-Tedesche.

Amplia la sua formazione artistica seguendo corsi di interpretazione con Rudolf Buchbinder, Viktor Merzhanov, Karl-Heinz Kämmerling, Christian Zacharias, Thomas Lange, Lesile Howard, Sergio Perticaroli, Günter Reinhold e Peter Feuchtwanger.

Viene ammessa nel 2001 presso l’ Accademia Pianistica Incontri col Maestro di Imola, dove lavora con il Maestro Leonid Margarius e nel 2005 consegue il diploma presso la medesima Accademia.

Nella stessa collabora inoltre con Boris Petrushansky, Piero Rattalino, Giovanni Valentini, Anna Kravchenko ed altri.Henriette Gärtner .

Vince infine alcune borse di studio presso le seguenti istituzioni: la fondazione artistica del Baden-Württemberg, la fondazione per i corsi internazionali di musica di Zurigo, la fondazione per gli incontri musicali internazionali Haus Marteau in Lichtenberg (Germania) e la società Italo-Tedesca in Como.