Questo sito contribuisce alla audience di

La Contaminazione diventa Musica

Mercoledì 23 settembre 2010 presentazione alla FNAC di Napoli del cd “Etnodie” di Paolo Palopoli e Sergio Forlani

Copertina Etnodie“Etnodie”, edito dalla Graf Musica e distribuito dalla Lucky Planet, è il terzo progetto musicale del duo composto da Paolo Palopoli (chitarre e autore) e Sergio Forlani (piano, tastiera e autore) e sarà presentato il 23 settembre, alle ore 18.00, presso la FNAC di Napoli, in distribuzione nazionale dal prossimo 30 settembre.

Un album dal respiro ampio che si avvale di collaborazioni di grande livello e che abbraccia generi tra i più disparati con l’unico obiettivo di riportare in auge le contaminazioni tra etnie differenti, come la tradizione popolare partenopea, l’arab, il latin, il funk, il manouche, il musette, il tutto avendo come sfondo il jazz.

L’incontro sarà moderato dal critico musicale Carmine Aymone ed impreziosito dall’esibizione di alcuni brani tratti dall’album con una formazione d’eccezione: Paolo Palopoli (chitarra), Sergio Forlani (piano digitale), Emiliano de Luca (basso) e Enrico del Gaudio (percussioni).

Il duo sarà, inoltre, protagonista il 2 ottobre all’Around Midnight in via Bonito a Napoli e farà da gruppo di spalla all’esibizione di Dado Moroni il 27 ottobre al Pescara Jazz.

Per info e accrediti:
Ufficio Stampa Graf Musica
Caterina Piscitelli
viale degli Oleandri 19, Napoli
tel.: 0817445172
fax.: 0817411541
cell.: +39 3319551994
e-mail: segreteriagraf@edizionigraf.it

———————————————————————————————–

Paolo Palopoli

Paolo Palopoli, nato Napoli nel ’76, è un giovane chitarrista, arrangiatore, compositore.

Oltre alla laurea in giurisprudenza, consegue la laurea in Musica Jazz al conservatorio di Napoli con il massimo dei voti, si perfeziona in armonia, improvvisazione jazz e arrangiamento, con docenti di calibro internazionale e prende l’abilitazione all’insegnamento di Educazione Musicale.

Il suo stile musicale è la perfetta sintesi tra il jazz, e la musica etnica contaminati dalle sonorità moderne del blues e del funky.

Il fluente fraseggio e l’agilità tecnica non perdono mai di vista la melodia, intesa come un intrigante viaggio tra sonorità e stili differenti.

Il suo primo disco “First Out” arriva nel 2003 grazie alla collaborazione con Sergio Forlani, suo compagno di avventura dal ’99 ad oggi, con cui pubblica nel 2008 anche “Armodia Etnica”.

Prende parte, insieme a Forlani ma non solo, a numerosissime rassegne jazz e vari eventi culturali tra cui: EtaBeta Sound, XI Festa Della Musica, Pomigliano Jazz, Pertosa Jazz, Natale a Napoli, I Cortili del Jazz, Un estate al Madre, Lioni Jazz, XII Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo, Il concerto dell’ Epifania 2009 (trasmesso dalla RAI), Giovani suoni, L’arte della felicità, Segmenti d’autore, Festa della Musica, Velia jazz, Galassia Gutenberg.

E’ attualmente insegnante di chitarra moderna presso numerose accademie e laboratori musicali oltre a tenere seminari sull’improvvisazione jazz, l’accompagnamento e l’armonia funzionale.

Sergio Forlani

Sergio Forlani, nato a Napoli nel ’56, è un pianista compositore e arrangiatore.

Aperto da sempre alle possibili contaminazioni tra diversi generi musicali, si rende conto ben presto che il pianoforte è lo strumento ideale per esprimere le sue capacità armoniche e melodiche.

Inizialmente autodidatta, dopo aver intrapreso gli studi di solfeggio e pianoforte, negli anni 80 approfondisce armonia ed improvvisazione jazz col Maestro Franco de Crescenzo, sempre però prestando la massima attenzione a Bill Evans e alle sonorità pianistiche ECM (Manfred Eicher).

Dopo la consueta gavetta e la militanza in alcuni dei gruppi di jazz-fusion più in vista dell’area partenopea (uno tra tutti il Beniamino Esposito Quartet), fonda Patsimile, band con cui si esibisce nei più importanti jazz club cittadini, come lo storico jazz club di Aversa: il “Lennie Tristano”. In questi anni definisce il suo stile pianistico, tra il jazz, il classico e la musica brasiliana.

Partecipa nel maggio 1999 con la Patsimile band alla prima edizione del premio “Benjamino Esposito”.

Qui fa il suo esordio nel gruppo il chitarrista Paolo Palopoli, musicista emergente, con il quale realizza “First Out” nel 2003, album dal sapore tipicamente ECM.

Nel 2007 i due decidono di dare una svolta più tipicamente etnica al loro secondo progetto, con sonorità arabe, nord-africane, portene, partenopee e felliniane, che sfocia nel 2008 in “Armodia Etnica”.

Col quintetto di “Armodia Etnica”partecipa a numerosi festival e rassegne: “Le Jaser du Jazz”, “Napoli tra suoni e colori”, “EtaBeta sound”, “Pomigliano Jazz”, “Jazz Friends Summer”,”Festa Europea della Musica 2008” e “Festival Musica e Filosofia”, entrambi questi ultimi con l’apporto dell’Associazione “Oltre il Chiostro”, ed altri ancora.

Il 4 Gennaio 2009 il quintetto figura nel cast artistico della XIV edizione del Concerto dell’Epifania, anch’esso organizzato da “Oltre il Chiostro” e teletrasmesso su Rai 1.

In uscita a settembre 2010 il loro terzo progetto “Etnodie”.