Questo sito contribuisce alla audience di

Il bambino e la musica

Dalle Edizioni Curci l’educazione musicale secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon a cura di Silvia Biferale

Il bambino e la musica CurciNon è mai troppo presto per la musica.
Secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon l’apprendimento musicale comincia fin dall’età neonatale e, ancora prima, nel pancione della mamma.

Partendo da questa premessa la teoria dello studioso americano punta a favorire lo sviluppo dell’attitudine musicale di ciascun bambino a partire dalla primissima infanzia, secondo le sue potenzialità, le sue modalità e, soprattutto, i suoi tempi.

In Italia il progetto è portato avanti dall’Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale: l’unica ufficialmente riconosciuta dal professor Gordon.

Presieduta da Andrea Apostoli, l’Aigam vanta un’intensa attività educativa: sono oltre 7000 i bambini attualmente iscritti ai corsi di “Musicainfasce®”, “Sviluppo della musicalità®” e “Alfabeto della musica®” in oltre 80 città italiane, presso asili nido, scuole dell’infanzia e istituti privati.

A dieci anni dalla fondazione, l’Aigam mette a frutto questa vasta esperienza - che ha segnato un’impronta indelebile nel panorama italiano dell’educazione musicale – nel volume Il bambino e la musica a cura di Silvia Biferale (Edizioni Curci).

Il libro si rivolge agli insegnanti, agli educatori e ai genitori, e raccoglie i contributi di esperti docenti e specialisti.

L’obiettivo è illustrare i fondamenti della Music Learning Theory mantenendoli però in stretta connessione con gli aspetti più pratici e operativi, anche attraverso frequenti riferimenti all’esperienza diretta sul campo.

Tra i temi approfonditi: il ruolo della comunicazione corporea preverbale, il confronto tra linguaggio verbale e linguaggio musicale, l’importanza dell’ascolto nell’asilo nido, l’impostazione didattica in età scolare.

La pubblicazione è completata da un saggio inedito di Gordon e da uno di Andrea Apostoli. Il risultato è un testo ricco di spunti di riflessione, ma anche di suggerimenti concreti: uno strumento prezioso per chi è impegnato nell’appassionante missione di far crescere i più piccoli con la musica.

Sul fronte editoriale l’impegno infaticabile dell’Aigam è coronato da diverse pubblicazioni per le Edizioni Curci, a cominciare dai testi teorici firmati da Gordon e da Apostoli: Ascolta con lui, canta per lui; Ascolta tu; Canti melodici e ritmici senza parole secondo la Music Learning Theory, L’apprendimento del bambino dalla nascita all’età prescolare. Si segnala poi il successo in libreria della serie di tre volumi illustrati con CD Ma che musica! (brani di classica e jazz da ascoltare e da sfogliare per bambini da 0 a 6 anni), che vanta ottimi riscontri anche nella recente versione per il mercato americano, intitolata What Great Music! (Gia Publications).

Il bambino e la musica/ L’educazione musicale secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon, a cura di Silvia Biferale
Edizioni Curci 2010
Prezzo: 18 Euro

Informazioni per il pubblico
e-mail: info@edizionicurci.it
sito web: www.edizionicurci.it

Silvia Biferale

Silvia Biferale è nata a Roma 1959. Terapista della Riabilitazione, si è specializzata come Terapeuta e Pedagoga del Respiro secondo il metodo di Ilse Middendorf in Germania e in “atem-tonus-ton” come Terapeuta della Voce. Diplomata Arbeits Forschungsgemeinschaft - und für Atempädagogik/Atemtherapie (AFA) e associato Berufsverband für Atempädagogik (BVA).

In qualità di Responsabile della Formazione dell’Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale (AIGAM) dal 2000 cura i Corsi di Formazione Nazionali. È divenuta Segretario Generale dell’AIGAM nel 2004.
Insegna “respiro-movimento-voce” nei Corsi Nazionali di Formazione AIGAM destinati a musicisti. Dal 1996 al 2009 ha lavorato presso il Centro Italiano di Medicina Integrata svolgendo terapie individuali e di gruppo. Lavora con cantanti, musicisti e attori sulla relazione tra respiro e suono, sugli elementi corporei costitutivi del suono della voce e dello strumento.

Da tempo è impegnata nella ricerca sul valore del respiro come elemento costitutivo del sé corporeo e sulla corporeità della voce intesa come suono e risonanza a partire dalle esperienze primarie e sul loro contenuto affettivo e relazionale.

Frutto di questa esperienza è il saggio S.Biferale, R. Toti, Il corpo della voce, la voce dell’ascolto, apparso sulla rivista on line “Psychomedia” il 20/02/2007.

Ha curato insieme a Catharina Kroeger l’edizione italiana del libro di Ilse Middendorf “L’esperienza del respiro” edito da Astrolabio nel 2005. Ha insegnato “Tecniche di consapevolezza corporea” presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Gaetano Braga” di Teramo nell’a.a 2008-2009.

Ha curato il Convegno “Il bambino in ascolto. L’apprendimento musicale tra senso e sensorialità”, tenuto presso l’Auditorium di Roma il 3 e 4 dicembre 2009, nel quale è anche intervenuta con una relazione dal titolo: “Ascolto e movimento: due esperienze sensoriali” e curandone gli atti pubblicati on-line dalle Edizioni Curci, Milano.