Questo sito contribuisce alla audience di

La stagione della Associazione Scarlatti prosegue con Enrico Pieranunzi

Giovedì 27 gennaio 2011 il noto pianista jazz si confronta con le sonate di Domenico Scarlatti

Logo Associazione Scarlatti 2010-11Giovedì 27 gennaio, a Castel Sant’Elmo, alle ore 21 un pianista che non poteva mancare nella programmazione della Associazione Alessandro Scarlatti con il suo recital dedicato a Domenico Scarlatti: è Enrico Pieranunzi, che con questo programma, che ha avuto grande successo in CD, mira alla fusione tra due mondi, tra la sensibilità interpretativa e creativa di uno dei migliori pianisti jazz e l’ingegno del più originale compositore-improvvisatore per clavicembalo del Barocco.

Progetto intrigante ed ambizioso, quello messo in piedi da Enrico Pieranunzi: il modo scelto dal pianista romano per una tale sfida è quello di presentare una serie di “coppie,” includenti ciascuna una sonata per pianoforte di Scarlatti e una sua improvvisazione ad essa ispirata (interessante l’idea di mescolare l’ordine tra sonata e improvvisazione).

Pieranunzi ha collaborato con artisti del calibro di Chet Baker, Lee Konitz, Marc Johnson, Joey Baron, Paul Motian, Charlie Haden, e per tre volte si è affermato nel “Top Jazz” come miglior musicista dell’anno.

Costo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro

Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto.

Per informazioni:
sito web: www.associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

————————————————————————————————

Enrico Pieranunzi

Nato a Roma nel 1949 è da molti anni tra i protagonisti più noti ed apprezzati della scena jazzistica internazionale.

Pianista, compositore, arrangiatore, ha registrato più di 70 cd a suo nome spaziando dal piano solo al trio, dal duo al quintetto. Ha collaborato, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Marc Johnson, Joey Baron, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, esibendosi nei più importanti festival internazionali, da Montreal a Copenaghen, da Berlino a Madrid a Gerusalemme.

È stato votato miglior musicista italiano 1989 e 2003 nel referendum “Top Jazz” annualmente indetto dalla rivista “Musica Jazz”.

È inoltre vincitore del “Django d’Or” 1997 come miglior musicista europeo, riconoscimento che nel 2005 gli è stato attribuito anche dal Guinnes Festival di Cork, Irlanda. Ha suonato nei più importanti festival europei e, numerose volte, negli Stati Uniti.

Da ricordare in proposito le sue perfomance al Birdland di NewYork nel 2006, in trio con Marc Johnson e Paul Motian, e la sua partecipazione a Spoleto Usa 2007 che ne ha voluto dare un ritratto completo proponendolo in concerti di piano solo, duo e trio. Nel 2004 ha effettuato, in trio con Marc Johnson e Joey Baron, una torunèe in Giappone da cui è stato tratto il cd “Live in Japan”(CamJazz). L’ultimo cd da lui realizzato (Enrico Pieranunzi plays Domenico Scarlatti) propone interpretazioni delle sonate composte dal grande musicista napoletano e improvvisazioni originali ad esse ispirate.