Questo sito contribuisce alla audience di

Carla Marciano Quartet

Venerdì 11 febbraio 2011 il gruppo della celebre sassofonista salernitana al Tinghel Tanghel

Carla MarcianoVenerdì 11 febbraio 2011, alle ore 22, al Tinghel Tanghel (via Telesino 25 - Materdei, Napoli) sarà protagonista il jazz al femminile.

Con il live del Carla Marciano 4tet formato da Carla Marciano (sax contralto, sopranino), Alessandro La Corte (pianoforte), Tommaso Scannapieco (contrabbasso), Gaetano Fasano (batteria).

Carla Marciano, sassofonista e compositrice salernitana, è apprezzata sia per la grande passionalità ed energia quanto per il fraseggio particolarmente articolato e l’inconsueta vena interpretativa e compositiva.

Considerata dalla critica specializzata tra i migliori nuovi talenti del jazz nazionale e non solo, è stata per anni nella Top Ten della categoria “Miglior nuovo Talento” del Top Jazz, referendum indetto dalla rivista Musica Jazz.

Con il suo quartetto, ha inciso tre album: “Trane’s groove” nel 2003, “A strange day” nel 2005 (nominato tra i migliori 10 cd dell’anno dalla rivista americana Cadence Magazine) ed il recente “Change of mood”, tutti pubblicati dal prestigioso marchio Black Saint, il cui catalogo, da sempre molto apprezzato anche in America, la vede tra i pochi artisti italiani dell’elenco.

I suoi cd hanno ricevuto recensioni estremamente positive dalle più importanti riviste di jazz e sono stati presentati in vari programmi televisivi e radiofonici nazionali ed internazionali.

Ha partecipato, con il suo quartetto, ai maggiori jazz festival nazionali e non solo, incluso un fortunato tour in USA nel 2006 (Symphony Space, New York - Hartford International Jazz Festival - Firehouse 12, New Haven). Ha appena finito di registrare il suo quarto cd, che uscirà entro l’anno.

In concerto propone esclusivamente brani originali - tutti di sua composizione, con la consueta collaborazione di A. La Corte negli arrangiamenti - tratti dai tre cd realizzati fino ad oggi, più alcune nuove composizioni che saranno contenute nel prossimo disco.

Un discorso musicale coerente e con una chiara identità, che vive sull’alternanza tra momenti dalla coinvolgente carica passionale ed emotiva e altri più riflessivi.

L’associazione culturale tInG(h)El TaNg(h)eL opera nel campo delle arti visive e corporee dal 2000.
Propone corsi e progetti che possano mirare a favorire attraverso tutte le forme d’arte lo sviluppo della creatività e dell’espressività.

A ciò si aggiunge una programmazione live di grande livello, ricercata e mirata, a cura di Tiziana Verdoscia, che si avvale della professionalità e del prezioso sostegno di Santarpino Pianoforti.

Contributo concerto: 7 Euro per l’Associazione Culturale tInG(h)El taNg(H)eL

Direzione Artistica Tinghel Tanghel:
Tiziana Verdoscia
info&prenotazioni:
cell.: 328 4753405
e-mail: events@tinghel.org
sito web: www.tinghel.org

Ufficio stampa
Lello Catello
cell.: 333.3871968
e-mail: raffaelecatello@gmail.com

Associazione culturale tInG(h)El TaNg(H)eL
via A. Telesino, 25 (materdei) - Napoli

————————————————————————————————

Carla Marciano

Altosassofonista e compositrice salernitana, apprezzata sia per la grande passionalità ed energia, quanto per il fraseggio particolarmente articolato e l’inconsueta vena interpretativa e compositiva, considerata dalla critica specializzata tra i migliori nuovi talenti del jazz nazionale e non solo. E’ inoltre annoverata tra i principali musicisti di jazz che usano il sassofono sopranino, uno dei sassofoni meno comuni e meno usati oggi.

Carla Marciano si avvicina alla musica all’età di undici anni, dapprima al pianoforte, poi al sax alto e si diploma in clarinetto presso il Conservatorio di Musica di Salerno.
Successivamente entra a far parte della “Matera Concert Band” di Ettore Fioravanti, con la quale si esibisce in alcuni festival italiani di jazz.
“TRANE’S GROOVE” (con Alessandro La Corte al pianoforte, Aldo Vigorito e Dario Deidda al contrabbasso, e Donato Cimaglia alla batteria) è il titolo del suo primo lavoro discografico, pubblicato nel 2002 dalla DDQ (Black Saint - IREC), con il quale, tra brani originali e qualche classico della musica afroamericana, rendeva omaggio al grande John Coltrane, esplorando e rivisitando il suo linguaggio strumentale con particolare attenzione al periodo modale.

Il suo secondo cd, “A STRANGE DAY”, è stato prodotto nel 2005 dalla BLACK SAINT, prestigiosissima e storica etichetta italiana di Giovanni e Flavio Bonandrini, il cui catalogo, da sempre molto apprezzato anche in America, vede Carla Marciano menzionata tra i pochi artisti italiani dell’elenco.
Con la preziosa collaborazione dei conterranei Alessandro La Corte al pianoforte, Aldo Vigorito al contrabbasso e Gaetano Fasano alla batteria il progetto è volto a sviluppare un discorso personale, principalmente attraverso composizioni originali. Con un rigoroso disegno di base, il quartetto propone una musica passionale, istintiva, a volte impetuosa ed irruente e a tratti interrotta da atmosfere spirituali e momenti di meditazione. Si passa dai brani modali, in cui il fraseggio si spinge spesso fino ad estreme soluzioni armoniche, alle ballads, morbide e seducenti.

Nel 2006 Carla Marciano, insieme al suo quartetto, ha presentato quest’ultimo progetto negli Stati Uniti, in tre importanti jazz festival: l’HARTFORD INTERNATIONAL JAZZ FESTIVAL, la rassegna del FIREHOUSE 12 Music Club a New Haven e l’ITALIAN WOMEN IN JAZZ FESTIVAL (prodotto dall’Istituto di Cultura Italiano di New York) al SYMPHONY SPACE THEATRE di Broadway a New York.
Inoltre ha presentato lo stesso progetto in Montenegro, all’INTERNATIONAL MUSIC FESTIVAL “A TEMPO” presso il MONTENEGRIN NATIONAL THEATRE di Podgorica.

Recentemente è stato pubblicato il suo terzo cd “CHANGE OF MOOD”, prodotto sempre dalla BLACK SAINT.
Esso contiene esclusivamente brani originali e tutti di sua composizione. Con lo stesso quartetto, ormai stabile da anni (A. La Corte - A. Vigorito - G. Fasano) Carla Marciano ribadisce l’intenzione di portare avanti un discorso musicale coerente e con una chiara identità, che vive appunto sull’alternanza tra momenti dalla coinvolgente carica passionale ed emotiva ed altri più riflessivi.

Carla Marciano ha destato l’attenzione di alcune tra le più importanti riviste di jazz e siti web specializzati - JAZZ TIMES (USA), CADENCE MAGAZINE (USA), ALL ABOUT JAZZ (USA), MUSICA JAZZ (I), JAZZ IT (I), JAZZMAN (F), JAZZ MAGAZINE (I), JAZZ REVIEW (UK), JAZZ REVIEW MAGAZINE (USA), JAZZ MONTHLY (USA), SUONO (I), JAZZITALIA (I), MUSIC BOOM (I), KATAWEB/MUSICA (I), FIDELIO (H), CHITARRE (I), SLAGWERKKRANT (NL), solo per citarne alcuni - ed i suoi cd hanno ricevuto recensioni estremamente positive.

Inoltre, è stata ospite di alcuni programmi televisivi e radiofonici nazionali, tra cui: “Sottovoce” su RAI 1 - “Music Club” su RADIO 1 RAI - “Al Top Musica” e “Alta Fedeltà” su SAT 2000 - “Musik Musik” su CONTO TV e la sua musica è stata trasmessa da numerosi canali radiofonici nazionali ed internazionali [RADIO 3 RAI (”Radio 3 Suite Jazz”, “Battiti”, “Fonorama”) - RTSI/ Radiotelevisione Svizzera - WRTC, WWUH, WPKN, WNUA, KLCC, WICN (USA) - SMOTH FM (UK) - BAYERN 2 RADIO, RADIO X (Frankfurt) (D) - ed altri]

Il cd “ A STRANGE DAY” è stato incluso nella lista dei TOP TEN CDs del 2006 della prestigiosa rivista specializzata americana CADENCE MAGAZINE.

Già presente nella TOP TEN della categoria “Miglior nuovo Talento” del TOP JAZZ 2005 (classificandosi settima), Carla Marciano si è classificata quarta sempre nella stessa categoria del TOP JAZZ 2007, referendum della critica specializzata, indetto dalla rinomata rivista italiana MUSICA JAZZ. Ha inoltre ottenuto un considerevole piazzamento nella sezione “Ance” del TOP JAZZ 2009.

Nel giugno 2010 ha ricevuto il PREMIO INTERNAZIONALE PRINCIPESSA SICHELGAITA (riconoscimento destinato alle donne della provincia di Salerno distintesi in campo nazionale ed internazionale), con medaglia della PRESIDENZA del SENATO della REPUBBLICA ITALIANA per la sezione “Arte”.

Carla Marciano, con il suo quartetto, ha presentato i suoi progetti in numerosi ed importanti jazz festival e club

Inoltre Carla Marciano fa parte di un progetto di recente formazione intitolato RE-LOAD (con Alessandro La Corte al pianoforte, Dario Deidda al basso e John B. Arnold alla batteria), che propone composizioni originali dei musicisti del quartetto.

Ha suonato, occasionalmente, con: Victor Bailey, Hiram Bullock, Bill Evans (sax), Franco Cerri, Enrico Intra, Ernst Reijseger, Wolfgang Haffner, Ettore Fioravanti, Carl Anderson, Tony Arco, Lucio Terzano, Vito Tommaso, Karl Potter, Giovanni Amato, Antonio Onorato.