Questo sito contribuisce alla audience di

Sistema nervoso

---------

Tutte le funzioni del nostro organismo sono coordinate dal sistema nervoso. In particolare è l’encefalo l’organo principale in grado di ricevere, distinguere ed elaborare le informazioni che ci arrivano dall’ambiente esterno e interno del corpo, permettendoci poi di reagire ogni volta in maniera diversa. Il nostro sistema nervoso risulta quindi avere un’organizzazione molto complessa, dovendo coordinare le attività che sovrintendono alla vita vegetativa, alla vita psichica, alla vita di relazione e provvedere inoltre alle risposte automatiche (i riflessi).Il sistema nervoso umano comprende il sistema nervoso centrale, il sistema nervoso periferico e il sistema nervoso vegetativo o autonomo.Il sistema nervoso centrale è formato dall’encefalo e dal midollo spinale. Questi sono collegati tramite il midollo allungato. All’interno del sistema nervoso centrale si distinguono i centri deputati alle funzioni motorie, sensitive e sensoriali dell’organismo.Il sistema nervoso periferico comprende invece tutti gli organi dell’apparato nervoso, ovvero i nervi cranici e spinali, che collegano il sistema centrale con la periferia, costituita dagli organi di senso. Nel sistema nervoso periferico si possono distinguere i nervi sensitivi, che portano informazioni dalla periferia del corpo verso il midollo spinale e verso l’encefalo e i nervi motori che trasferiscono i comandi elaborati dall’encefalo e dal midollo ai muscoli scheletrici.Il sistema nervoso vegetativo o autonomo è quello che è destinato all’innervazione degli organi che regolano la vita vegetativa dell’organismo, come la respirazione o la circolazione sanguigna. Questo sistema svolge un’azione sia di controllo motorio degli organi sia di elaborazione delle informazioni che questi trasmettono.Il sistema nervoso neurovegetativo è poi divisibile in ortosimpatico e parasimpatico, essi innervano tutti gli organi, ma con effetti opposti: per esempio il sistema parasimpatico rallenta il battito cardiaco, che viene invece accelerato da quello ortosimpatico. A queste due differenti azioni corrisponde l’emissione da parte del nostro organismo, tramite le ghiandole, di due sostanze che agiscono come mediatori chimici dello stimolo nervoso. Tutto ciò avviene sotto il controllo di una specifica zona del cervello, l’ipotalamo, che gestisce i collegamenti fra la periferia e il sistema nervoso centrale.Il nucleo di tutto il sistema nervoso è comunque la cellula nervosa o neurone. Infatti uno stimolo esterno viene recepito, correlato con altri giunti contemporaneamente, memorizzato, messo in relazione con le condizioni esterne e giudicato valido o meno per il funzionamento di tutto l’organismo. Questo avviene in continuazione, anche nel sonno proprio grazie alle cellule nervose che consentono il passaggio e la trasmissione degli impulsi nervosi, ovvero delle informazioni, al nostro cervello.