Questo sito contribuisce alla audience di

L'olfatto

-------

La più recente scoperta riguarda le capacità olfattive fetali: l’apparato olfattivo si sviluppa tra le undici e le quindici settimane. C’è motivo di pensare che i recettori vengano stimolati dall’aroma delle sostanze presenti nel liquido amniotico. Il piccolo è immerso in un ambiente ricco di stimoli olfattivi provenienti dal cibo di cui si nutre la mamma e dall’ambiente in cui vive. E’ possibile evidenziare nelle prime ore dopo la nascita un riconoscimento degli stimoli olfattivi sperimentati in utero. Ciò spiega l’attrazione dei neonati per l’odore del latte materno, benché non ne abbiano avuto precedente esperienza. I neonati hanno, infatti, un senso dell’olfatto molto sviluppato, sono in grado di distinguere gli odori piacevoli da quelli spiacevoli e proprio questa capacità li aiuterà ad adattarsi al loro nuovo mondo.