Questo sito contribuisce alla audience di

Clarence Ray Allen: giustiziato il 17 gennaio 2006 a 76 anni

Respinta ogni richiesta di clemenza

Clarence Ray Allen “Orso che corre” indiano Choctow, è stato giustiziato a 76 anni nel carcere di San Quintino.

L’uomo, reso cieco da una gravissima forma di diabete e costretto su di una sedia a rotelle, era stato condannato a morte come mandante per un triplice omicidio avvenuto in California nel 1982.

Le tre vittime, Bryon Schletwitz, Josephine Rocha e Douglas White, avevano testimoniato contro di lui in un precedente processo per omicidio per il quale l’anziano indiano stava scontando l’ergastolo. Nonostante che nel corso del secondo processo i testimoni coinvolti nell’omicidio su commissione avessero ritratto le loro dichiarazioni, Allen è stato condannato a morte tramite inezione letale.

La sentenza è stata eseguita il 17 gennaio 2006 nonostante le richieste di clemenza di Amnesty Internazional ed altre associazioni che lottano per il rispetto dei diritti dell’uomo.

Anche la Corte suprema, dopo il rifiuto di concedere la grazia del governatore Schwarzenegger, ha respinto ogni appello. Secondo gli avvocati di “Orso che corre” il loro assistito era stato condannato a morte in un processo fortemente dominato dal pregiudizio razziale.

Lucia Criscuoli

Foto: Clarence Ray Allen

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati