Questo sito contribuisce alla audience di

Ennesimo "mostro" in cemento armato

Sequestrata una villa abusiva ad Amalfi

Un immobile con vista panoramica, dislocato su tre livelli, è stato sequestrato dalla Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Salerno. I finanzieri del mare, diretti dal capitano Alessandro Furnò, hanno apposto i sigilli sull’opera risultata completamente abusiva.

Il cantiere illegale è stato scoperto a Vettica, frazione collinare di Amalfi. Il manufatto in cemento armato si estende su di un’area di oltre 550 metri quadrati e, una volta ultimato avrebbe avuto un notevole valore commerciale. Oltre all’immobile, destinato a diventare una lessuosa villa con vista panoramica mozzafiato, le fiamme gialle hanno sottoposto a sequestro un’area di 200 metri quadrati, adiacente all’edificio abusivo, dove erano stati accumulati pietrame e materiale di risulta frutto dello sbancamento della roccia.

Essendo il materiale particolarmente pericoloso specialmente in caso di forti temporali i finanzieri hanno provveduto ad eseguire il provvedimento cautelare.
Parte delle opere abusive erano già state sequestrate nel 2004 dalla Polizia municipale di Amalfi che aveva scoperto i primi abusi. Nonostate l’operazione e il provvedimento della magistratura i lavori sono continuati in barba ad ogni legge.

Il proprietario dell’immobile è stato di nuovo denunciato e questa volta, oltre ai reati legati alle leggi sull’edilizia e vincoli ambientali e paesaggistici che proteggono la costiera amalfitana patrimonio universale dell’Unesco, dovrà rispondere anche della violazione dei sigilli.

Lucia Criscuoli

Sequestro del 28 febbraio 2006

Foto Sezione operativa navale- Guardia di Finanza di Salerno

Ultimi interventi

Vedi tutti