Questo sito contribuisce alla audience di

Sequestro opere abusive hotel Caruso di Ravello

Ennesimo sequestro di opere illegali realizzate sulla famosa struttura alberghiera a 5 stelle.

Ravello:- E’ forse uno degli alberghi più belli ed eleganti dell’intera costiera amalfitana, ma sembra proprio che i proprietari abbiano il “vizio” di realizzare opere abusive , violando i vincoli imposti dall’Unesco o cambiando la destinazione d’uso degli immobili. Ennesimo sequestro di opere “llegali” di pertinenza dell’hotel “Caruso”. I finanzieri della Sezione operativa navale di Salerno, diretti dal capitano Alessandro Furnò , con specifica delega del sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Salerno, Roberto Penna, hanno effettuato un maxi sequestro di opere realizzate abusivamente .

Nel dettaglio i militari hanno sigillato: 8 eleganti “suite” e due appartamenti realizzati in una area archeologica sottoposta a vincolo, una piscina a “sfioro” ed un solarium realizzati in regime di abusivismo edilizio. In totale gli immobili, destinati ad ospitare turisti dal portafoglio ben fornito e provenienti da tutto il mondo, si estendono per 800 metri quadrati. Il loro valore, da una prima stima, supera i 10 milioni di euro. Per capire quanto possono valere i manufatti basti pensare che solo i bagni degli appartamenti sono stati realizzati su due livelli ed arredati con televisori a plasma oltre altro arredamento elegante e raffinato.

L’amministratore e il direttore dei lavori sono stati denunciati all’autorità giudiziaria. Dovranno rispondere, in concorso, di deturpamento e danneggiamento ambientale, nonché della violazioni delle leggi sull’edilizia e dei vincoli che dovrebbero proteggere la violentata, devastata, Divina costiera.
Ma non è la prima volta che la Guardia di Finanza di Salerno interviene sul rinomato albergo a 5 stelle di proprietà della società Byblos di Firenze. La società è proprietaria di altri 4 lussuosi alberghi a cinque stelle ed ha come amministratore unico Maurizio Saccani per l’hotel Caruso di Ravello. Inoltre, fa capo ad un’altra società la Orient Express proprietaria di una catena di altri 50 alberghi disseminati in tutto il mondo.

In altre due analoghe operazioni, sempre su delega del sostituto procuratore Roberto Penna, i finanzieri del mare hanno sequestrato opere abusive ed altre per cambio di destinazione d’uso: un centro benessere con saune e palestre, un garage trasformato in attrezzati uffici e la celebre suite “Jack O”.
Nel dettaglio il garage doveva essere destinato esclusivamente una parte come parcheggio ed un’altra per il ricovero degli strumenti per la manutenzione della sovrastante piscina. Invece, è stato totalmente trasformato. (sequestro effettuato il 24 marzo 2006)

Lucia Criscuoli

Foto: Sezione operativa navale della Guardia di Finanza (Salerno)

Ultimi interventi

Vedi tutti