Questo sito contribuisce alla audience di

Thelma Todd: l'omicidio della Bionda alla crema

L'omicidio dell'attrice Thelma Todd. Dopo 70 anni il mistero resta. Mai scoperti i colpevoli e il movente.

E’ certamente uno dei più sconcertanti delitti di Hollywood, quello dell’omicidio di Thelma Todd, la Bionda alla crema, rimasto senza colpevoli. Siamo nel 1935. Alle 10,30 del 16 dicembre la cameriera della dolce attrice, famosa per aver partecipato a film con Laurel e Hardy, i fratelli Marx, trovò il suo cadavere ripiegato su stesso, accartocciato, ricoperto di sangue sulla bocca, sull’abito da sera indossato la notte prima, sulla pelliccia, rinchiusa nella sua auto nel garage che Thelma divideva con l’amante Roland West. Il garage della diva era alle Palisades, sopra la Pacific Highway, tra Santa Monica e Malibu. L’interruttore dell’accensione dell’auto era aperto, il motore spento e la donna era riversa sul sedile anteriore.

Il Gran Giurì, dopo non poche esitazioni, emise un verdetto al dir poco “strano” e frettoloso. Secondo le sue conclusioni la diva era morta per avvelenamento di ossidio di carbonio. Solo un verdetto superficiale che lasciava molte domande rimaste senza risposta e troppi dubbi. Se Thelma fosse morta per asfissia perchè i suoi vestiti erano tanto scomposti segno di movimenti convulsi come un estremo tentativo di difesa? Perchè la bocca e gli abiti erano ricoperti di sangue? Cosa o chi le aveva provocato il sanguinamento ? Secondo gli investigatori la diva era morta all’alba della domenica di ritorno dal Trocadero ma, come mai alcuni testimoni, tra cui Carmen Jewel, ex moglie del suo amante West, sostenevano di averla vista la stessa domenica mattina passare a bordo della sua auto a velocità sostenuta all’incrocio tra Hollywood e Vine Street con a fianco un giovane uomo bruno da tutti sconosciuto? Thelma Todd

Thelma era l’amante di West da molto tempo e dirigevano insieme un Caffè in riva al mare a pochi passi dal garage della diva. Dopo un lungo interrogatorio West confessò di avere avuto una furibonda lite con la ragazza alle prime luci dell’alba della domenica precedente il ritrovamento del cadavere.

Secondo le testimonianze di alcuni vicini di casa Thelma quella mattina aveva urlato parole oscene contro l’amante mentre lui prendeva a calci la porta d’ingresso della casa dell’attrice. Effettivamente la polizia trovò tracce di pedate recenti sul portone. Secondo le sue amiche più intime Thelma sembrava spensierata come sempre eppure qualcosa la tormentava: i soldi. Zasus Pitts, sua amica e collega dichiarò di aver prestato a Thelma migliaia di dollari poi inghiottiti dalla società con West e mai restituiti. Un’altra sua intimia amica, Ida Lupino, dichiarò che Thelma le aveva confessato che stava tradendo West con un uomo d’affari di San Francisco. L’avvocato della diva chiese l’apertura di una nuova inchiesta affermando che la sua cliente era stata ammazzata dai sicari di Lucky Luciano.

All’epoca il famoso gangster cercava di infiltrarsi nel giro delle case da gioco clandestine della California. Luciano, secondo l’avvocato dell’attrice, aveva avvicinato Thelma proponendole di fittarle un locale al piano superiore del suo Caffè per creare una bisca clandestina. Grazie alla sua notorietà Thelma avrebbe potuto procurargli molti clienti tra attori famosi e persone in vista. La diva rifiutò firmando così, sempre secondo il suo legale, la sua condanna a morte. Il produttore dell’attrice, Hal Roach, temendo le reazioni di Luciano, convinse l’avvocato a lasciar cadere la cosa.

Tra gli altri sospetti fu ventilata un’altra ipotesi che non ha comunque mai avuti riscontri. Sembrerebbe che tutto fu una messa in scena ad opera di West. Una giovane donna, una attricetta molto somigliante a Thelma, recitò la parte delle urla e strilli attraendo l’attenzione dei vicini mentre West tramortiva Thelma, la trascinava nel garage, la rinchiudeva in auto ed apriva la levetta dell’accensione. Il tutto perchè ormai stanco di una relazione ormai sul declino. Non fu trovata alcuna prova a convalidare questa ricostruzione. West dopo la morte dell’amante non fece più film, sposò Lola Lane e nel 1952 morì completamente dimenticato da tutti.Chi ha ammazzato la Bionda alla crema e perchè. Un mistero che forse resterà sepolto per sempre.

Lucia Criscuoli

Foto: Thelma Todd

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati