Questo sito contribuisce alla audience di

NATHALIE E' STATA VIOLENTATA

L'autopsia ha stabilito che Nathalie una delle due bambine strangolate in Belgio, ha subito violenze sessuali.

LIEGI — Le due ragazzine belghe prima scomparse e poi trovate morte mercoledì sono state strangolate e una di loro ha subito violenze sessuali. Lo hanno riferito gli inquirenti che stanno svolgendo le indagini, in un caso che ha rievocato i terribili ricordi degli omicidi commessi dal pedofilo Marc Dutroux una decina di anni fa. L’uomo accusato per il rapimento delle due bambine, Stacy Lemmens e Nathalie Mahy, di 7 e 10 anni,

 

verrà incolpato anche del loro omicidio, hanno detto i procuratori. I cadaveri delle due ragazzine, scomparse durante una festa per le strade di Liegi il 9 giugno scorso, sono stati ritrovati l’altro ieri nei pressi di una linea ferroviaria. Il rappresentante della pubblica accusa Anne Bourguignont ha detto durante una conferenza stampa che le autopsie hanno mostrato che entrambe sono state strangolate e che la più grande delle due riportava segni di uno stupro. Il magistrato ha aggiunto che tuttavia le analisi sono ancora in corso e che i risultati potranno essere disponibili solo la prossima settimana. «Quattro medici legali hanno effettuato l’autopsia e sono ancora in corso esami tossicologici e sul Dna», ha detto Anne Bourguignont precisando che le analisi «sono numerose» e prendono in considerazione «anche gli insetti trovati sui copri per determinare al meglio la data del decesso» delle bambine.

Le autorità belghe accusano Abdallah Ait Oud,  (nella foto) che si è detto innocente e che si è consegnato nei giorni scorsi alle autorità quando ha saputo di essere ricercato. «Le accuse si estenderanno a stupro e omicidio», ha detto Bourguignont. Hanno vissuto insieme gli ultimi tragici momenti della loro vita, i loro corpi martoriati sono stati ritrovati l’uno a poca distanza dall’altro, ma Nathalie e Stacy saranno separate in occasione dei funerali. Così hanno voluto le famiglie unite dal dolore, ma segnate e divise da una vita di problemi e incomprensioni. Nathalie viveva con la madre Catherine Dizier solo due giorni alla settimana, dopo che, insieme ai fratelli, era stata affidata al padre Didier Mahy. In quelle 48 ore diventava anche la sorella di Stacy alla quale, lei che aveva già compiuto 10 anni, faceva spesso da improvvisata «mammina». I media del Belgio hanno fatto più volte riferimento al caso di Dutroux, arrestato nel 1996 e riconosciuto colpevole di rapimento e stupro di sei bambine . L’uomo uccise due di loro e ne lasciò morire di fame altre due in un nascondiglio in cui le teneva prigioniere. Il commissario Ue per la Giustizia Franco Frattini ieri ha esortato gli stati membri a implementare la legislazione europea contro la pornografia infantile e la pedofilia.

FONTE: ILTEMPO.IT

Ultimi interventi

Vedi tutti