Questo sito contribuisce alla audience di

Zeffirelli denunciato per diversi reati legati all'abusivismo.

Il sontuoso complesso immobiliare di Positano, nella disponibilità del noto regista, nel mirino della Guardia di Finanza. Questo il comunicato ufficiale.

Guardia di Finanza
Comando Provinciale Salerno

LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA 4.315 MQ. DI AREA DEMANIALE MARITTIMA COSTITUENTI PERTINENZA DELLA VILLA DEL REGISTA FRANCO ZEFFIRELLI.
OTTO PERSONE INDAGATE.

COMUNICATO STAMPA Salerno, 17 maggio 2007

I MILITARI DELLA SEZIONE OPERATIVA NAVALE DELLA GUARDIA DI FINANZA DI SALERNO SU DISPOSIZIONE DEL SOSTITUTO PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI SALERNO, DOTT. ROBERTO PENNA HANNO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO PENALE MQ. 4.315 DI AREA DEMANIALE MARITTIMA COSTITUENTI PARTE INTEGRANTE DI UN COMPLESSO IMMOBILIARE NELLA DISPONIBILITA’ DEL REGISTA FRANCO ZEFFIRELLI.
IL COMPLESSO IMMOBILIARE DI CUI SOPRA, DI PROPRIETA’ DI UNA S.R.L., CONSTA DI TRE VILLE, DUE DELLE QUALI, AL GREZZO, REALIZZATE IN REGIME DI ABUSIVISMO EDILIZIO.

IL DECRETO DI SEQUESTRO A RIGUARDATO ANCHE UNA DELLE TRE VILLE, DENOMINATA “VILLA LE ROCCE”, REALIZZATA QUASI INTEGRALMENTE SUL DEMANIO MARITTIMO.

L’AREA DEMANIALE SOTTOPOSTA A MISURE CAUTELARE REALE E’ STATA OGGETTO DI UNA TRANSAZIONE TRA LA SUMMENZIONATA S.R.L. E L’AGENZIA DEL DEMANIO, CON LA QUALE ATTRAVERSO LA FORMALE CHIUSURA DELLA PENDENTE VERTENZA CIVILISTICA AVENTE AD OGGETTO UN’AREA DEMANIALE MARITTIMA DI MQ. 1.400 CIRCA, LA SOCIETA’ ACQUISTAVA UNA PIU’ AMPIA CONSISTENZA IMMOBILIARE DI OLTRE 4.200 MQ., IL TUTTO CON I PARERI FAVOREVOLI DELL’AGENZIA CENTRALE DEL DEMANIO DI ROMA E DELL’AVVOCATURA DISTRETTUALE DI SALERNO COSI’ COMMETTENDO DI POTER ACQUISTARE, PER UNA SOMMA DI OLTRE 100.000,00 €, UNA AMPIA ZONA DI LITORALE COSTIERO, RICONOSCIUTO DALL’UNESCO PATRIMONIO DELL’UMANITA’, E SITUATA IN UNA CORNICE DI INCOMPARABILE BELLEZZA, IN ASSENZA DELLA PREVISTA PROCEDURA DI SDEMANIALIZZAZIONE CHE PREVEDE ESPRESSO E FORMALE PROVVEDIMENTO DA PARTE DELLA COMPETENTE AUTORITA’ AMMINISTRATIVA.

LE METICOLOSE INDAGINI DI POLIZIA GIUDIZIARIA, DURATE ALCUNI MESI, HANNO CONSENTITO DI ACCERTARE, TRA L’ALTRO, CHE IL COMPLESSO IMMOBILIARE E’ DA DECENNI NELLA DISPONIBILITA’ DEL REGISTA ZEFFIRELLI E DEI SUOI DUE FIGLI ADOTTIVI.

DENUNCIATE ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA OTTO PERSONE CHE DOVRANNO RISPONDERE IN CONCORSO TRA LORO DEI REATI DI ABUSO D’UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO COMMESSO DA PUBBLICI UFFICIALI IN ATTI PUBBLICI E TRUFFA.

I DENUNCIATO SONO:
1. L’AMMINISTRATORE UNICO DELLA SOCIETA’ “I.P.A. S.R.L.” PROPRIETARIA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE;
2. I DUE SOCI DELLA S.R.L. PROPRIETARIA, FIGLI ADOTTIVI DELLO ZEFFIRELLI;
3. IL REGISTA FRANCO ZEFFIRELLI;
4. IL PROCURATORE GENERALE DELLA S.R.L.;
5. UN DIRETTORE CENTRALE DELL’AGENZIA DEL DEMANIO DI ROMA;
6. IL DIRETTORE PRO-TEMPORE DELL’AGENZIA DEL DEMANIO DI SALERNO;
7. UN AVVOCATO IN SERVIZIO PRESSO L’AVVOCATURA DISTRETTUALE DI SALERNO.

Ultimi interventi

Vedi tutti