Questo sito contribuisce alla audience di

Storia di Piccolo, dolce cane randagio

L'incredibile storia di un cucciolo di cane abbandonato.

Vi racconto questa storia ed aspetto i vostri commenti. Da circa un anno ho conosciuto in un paesino dove mi reco spesso per motivi di lavoro, un cagnolino abbandonato, uno spirito libero. Volevo adottarlo ma non sono riuscita a fargli cambiare idea di non poter scorrazzare libero per strada.

Quando mi recavo in questo paesino lui veniva a mangiare e a dormire a casa mia, però dopo un pò rivoleva la sua libertà. Due sere fa, premettendo che è un cane buonissimo ed amico di tutti i bambini, il cagnolino di nome Piccolo (così l’hanno battezzato i bambini) ha morso una signora ed ha rischiato di essere rinchiuso in un canile e fare una brutta fine.

 

Me ne sono assunta la responsabilità delle sua tutela e ormai sono agli arresti domiciliari perchè devo tenere il cane in isolamento per 10 giorni. Ma non è questo il problema a parte il tempo speso a firmare carte e cartuscelle e ad essere trattata quasi come una delin quente. Andiamo al punto. La signora morsa è una disabile psichica che usufruisce di pensione e di accompagnamento essendo totalmente incapace di intendere e di volere. Nonostante questo esce da sola fino a tarda notte, ma la cosa più grave e che porta con se un cane molto aggressivo senza che alcun parente se ne importi. Essendo i cani due maschi si sono azzuffati e lei nel tentativo di dividerli si è beccata un morso più simile ad un graffio che ad un morso vero.

 

Faccio una premessa: Piccolo il cane incriminato l’ho portato dal veterinario lo scorso maggio e l’ho fatto vaccinare, lavare e gli ho fatto mettere tutte le protezioni anti-pulci ed anti-zanzare, logicamente tutto a mie spese. Ma non importa. Il cane della signora morsa circa 10 giorni fa ha tentato di aggredire Piccolo che era in mia compagnia, ma non riuscendo ha aggredito me procurandomi dei profondi graffi ad una coscia e ad un ginocchio. Mi sono fatta medicare in un bar e non ho d etto nulla. Il cane in questione, da quanto mi è stato dichiarato anche dai vigili urbani, non è vaccinato, è sporco ed è pieno di pulci nonostante che la donna morsa ne sia la padrona.

Ritornando al “fattaccio”, per tre giorni sono stata torturata dai vigili urbani e dai parenti della donna, questi ultimi mi hanno anche offesa gridando sotto il mio balcone minacciandomi che avrebbero chiesto il risarcimento danni. Inutili tentativi di estorsione in quanto Piccolo è stato dichiarato randagio, ora sotto mia tutela, e pertanto non sono tenuta ad alcun risarcimento.

 

Allora mi chiedo:
-Piccolo è stato indicato come l’autore del morso dalla stessa aggredita la cui dichiarazione non ha alcuna validità vista la sua incapacità. E se il morso l’ha avuto dal suo cane e non da Piccolo?
-La donna non poteva stare da sola in strada a tarda notte con un cane mordace senza guinzaglio e collare visto che i suoi parenti incassano l’accompagnamento per la custodia della donna.


_Piccolo è stato abbandonato ed io ho anche parlato con il suo ex padrone che non E’ MAI STATO DENUNCIATO per abbandono di animale domestico (ammenda e fino ad un anno di reclusione).

-Piccolo è un cane buonissimo amico di tutti, ma esprime spesso reazioni di sofferenza, anche chi non conosce i cani lo capirebbe, perchè è stato spesso picchiato anche in malo modo, ma al suo padrone nessuno ha mai detto nulla.

-Per quanto riguarda la reazione della donna morsa da parte dei parenti che di lei non se ne curano e lei spesso chiede l’elemosina perchè si prendono tutti i suoi soldi, è lampante che hanno tentato di estorcermi del denaro visto che svolgo una professione “appetibile” per gli sfruttatori (sono una giornalista).

Allora mi chiedo, la donna morsa è una vittima, ma non del mio nuovo cane, ma dei suoi parenti che continuano a vivere con i suoi soldi e che volevano anche sfruttare questo incidente per guadagnare soldi extra, ma i miei diritti dove sono finiti? In fondo ho tolto un cane dalla strada eppure quasi quasi sono diventata una delinquente.

 

Avrei potuto denunciarli perchè il cane della donna mi ha aggredita, avrei potuto denunciarli per abbandono di incapace accompagnata da un cane aggressivo, ma per non creare problemi al cane ho evitato.


E’ giusto tutto questo? Sono io la delinquente?

Lucia Criscuoli

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • gerardo

    18 Jun 2009 - 10:17 - #1
    0 punti
    Up Down

    Premesso che l’azione da Ella compiuta nell’adottare un cane abbandonato è da elogiare moralmente e giuridicamente,viceversa l’atteggiamento delle forze dell’ordine perchè in tale circostanza pur riconoscendo le formalità giuriche da esperire relative all’evento probabilmente hanno tralasciato le prime indagini atte a risalire ai responsabili dell’abbandono del cane nonchè segnalare alla magistratura la mancata sorveglianza dell’incapace e l’irresponsabile affidamento del cane a persona incapace di gestirlo.Non esprimo altro commento relativo al Suo comportamento personalmente ecomiabile.Auguri e buona compagnia col Suo cucciolo.Gerardo

  • Vicky

    16 Apr 2010 - 13:49 - #2
    0 punti
    Up Down

    Certo ke no; è come hai detto tu, i parenti della donna ke hai citato volevano solo estorcere denaro.
    Io una denuncia la farei se non altro per salvare Piccolo da possibili vendette….
    Buona Fortuna….

  • Rossella

    24 Jun 2010 - 20:44 - #3
    0 punti
    Up Down

    Sei una persona fantastica, per tutto quello che hai fatto. Purtroppo ci sono persone che dalle chiamiamole disavventure vogliono sempre speculare. Buona fortuna ad entrambi :)

  • anonimo

    31 Aug 2010 - 23:04 - #4
    0 punti
    Up Down

    ci sono tanti criminali in giro liberi e tranquilli guarda se si deve colpevolizzare
    un adorabile cagnolino per un morso.
    complimenti alla signora che lo ha adottato.

  • Profilo di Elisa123

    Elisa123

    02 Sep 2010 - 16:05 - #5
    0 punti
    Up Down

    Mi stupisco che tu abbia ricevuto così pochi commenti (cmq in questa pagina ci sono arrivata per caso solo oggi).
    Cosa si può dire? Le leggi ci sono ma non vengono rispettate qui in in Italia… quindi quel che ti è successo è perfettamente e sciaguratamente normale.
    E’ tipico della nostra italietta il vizio di ragionare coi piedi e non con la testa. Hai salvato un cane e te ne sei presa cura, ma una famiglia di imbecilli con disabile che se ne va a spasso senza controllo con un cane malmesso e aggressivo, poco controllato pure lui. Quindi tu ci vai di mezzo e sei l’unica che non ha fatto niente di male, anzi ha fatto solo del bene.
    E’ passato tempo dopo questo fatto, e ti rispondo solo ora: spero che la faccenda si sia in qualche modo risolta. In ogni caso, continua così, anche se non c’è giustizia un cane felice grazie a te è la miglior ricompensa. Non perdere la tua bontà d’animo, ti abbraccio.

  • michele

    25 Sep 2010 - 19:52 - #6
    0 punti
    Up Down

    Io lì avrei denunciati, mi meraviglio delle Forze dell’ordine e della gente un incapace che va in giro giorno e notte mi meraviglio di chi se ne occupa…accudisca il povero cagnetto piccolo è un bel gesto qualcuno gliene sarà grato. un caro saluto Michele

  • platinumroby

    08 Oct 2010 - 00:40 - #7
    0 punti
    Up Down

    ciao Lucia sono Roberto da Napoli, Sono davvero commosso a sentire la storia di questo PICCOLO e mentre ti scrivo mi cadono anche le lacrime, perchè da parte mia tu meriti tutta la stima sia da parte mia che di tutti coloro che ti hanno scritto, tu sei una vera SIGNORA come vedi che ti ho scritto in maiuscolo, l’amore che hai mostrato per quella creatura che tu chiami PICCOLO verrà ricordato nel cuore di ognuno di noi qui presenti per tutti quelli che amano i veri amici a quattro zampe, e quella megera che invece di camminare per strada a quell’ora di notte con il suo cane dovrebbe camminare nelle corsie di un manicomio e quelle bestie dei suoi parenti (perchè quelle sono le vere bestie e non PICCOLO) pronti a sfruttare ogni occasione pur di estorcere danaro a qualcuno come i soldi che stanno prendendo dalla pensione di questa signora io li auguro che dovranno comprarsi tutte siringhe supposte e perette.
    Un abbraccio da parte mia e di mia moglie Susy che anche lei ha mostrato solidarietà per te e per PICCOLO. Ciao Lucia SEI GRANDE

  • CECY77

    06 Feb 2011 - 22:12 - #8
    0 punti
    Up Down

    QUELLO CHE MI RATTRISTA DI PIU IN TUTTA QUESTA STORIA E’ QUEL POVERO CANE, MA NON PICCOLO, CHE E’ STATO FORTUNATISSIMO A TROVARE UNA MAMMA COME LA SIGNORA GIORNALISTA…. MA QUELLA POVERA BESTIA IN MANO A QUESTA GENTE SENZA ANIMA…. CHE SE NON ERRO, ANIMA E’ LA RADICE DI ANIMALE! RIFLETTETE UMANI!

  • Ali

    14 Feb 2011 - 20:23 - #9
    0 punti
    Up Down

    CERTE PERSONE PROPRIO NON CAPISCONO NIENTE!!!!
    ODIO LE PERSONE CHE TRATTANO MALE I CANI E CHE ADDIRITTURA SI PRENDONO GIOCO DELLE PERSONE DISABILI. SPERO CHE PICCOLO ABBIA UNA VITA PIENA DI FELICITA’ E GIOIA …..BY ALICE

Ultimi interventi

Vedi tutti