Questo sito contribuisce alla audience di

Chi ha rapito Yara?

Continuano senza sosta le ricerche della tredicenne Yara Gambirasio, svanita nel nulla lo scorso 26 novembre. La ragazzina aveva trascorso il pomeriggio presso il locale Palazzetto dello sport dove svolge regolarmente allenamenti di ginnastica ritmica. All'opera anche i cani dell'Unità cinofila delle forze dell'ordine e dei volontari della Protezione civile.

Yara Gambirasio Yara è stata rapita? Di certo è svanita nel nulla nel pomeriggio dello scorso 26 novembre da Brembate di Sopra in provincia di Bergamo do la ragazzina, appena tredicenne, vive con la sua famiglia. Le sue ricerche continuano senza sosta. Le Forze dell’ordine, i Vigili del fuoco, i volontari della Protezione civile e di altre Associazioni, con l’ausilio delle unità cinofile stata setacciando l’intera zona che circonda il Palazzetto dello sport ed altre aree limitrofe. Controllati anche fiumi e corsi d’acqua ma, della ragazzina ancora nessuna traccia. L’unizio indizio emerso è una traccia fiutata dai cani che parte dall’interno della palestra per arrivare ad una uscita secondario poco utilizzata. Perchè Yara è uscita da quella porta? L’ha fatto di sua volontà o è stata costretta a farlo?

La strada su cui si sono poi perse le tracce porta a Mapello sempre in provincia di Bergamo ed è nella direzione opposta all’abitazione della ragazzina che dista 700 metri dal Palazzetto. Il suo cellulare, dopo un Sms inviato ad una amica risulta spento verso le 7 di quel pomeriggio e, quanto accertato dagli investigatori, l’ultima cella aggangiata dal cellullare è proprio quella di Mapello che dista 3 km dalla casa di Yara.

Ma perchè Yara sarebbe uscita proprio da quella porta secondaria? Forse c’era qualcuno che conosceva ad aspettarla o forse era uno sconosciuto che poi l’ha rapita? Durante le ricerche era stato ritrovato , a circa cento mt di distanza dalla sua abitazione, un guanto nero simile a quelli indossati dalla ragazzina proprio quella sera ma, i suoi genitori non l’hanno riconosciuto perchè mancavano dei lustrini.

A cercare Yara è impegnato anche un cane molto “speciale” , dal nome Joker, inviato dalla Polizia Cantonale svizzera. Il segugio ha individuato la stessa traccia dei suoi “colleghi ” italiani. Che la piccola Yara si possa essere allontanata di sua volontà è una ipotesi che viene accantonata sia dagli investigatori che dalla sua famiglia. Non avrebbe avuto motivo per farlo. E’ una ragazzina molto seria, la sua più grande passione è la ginnastica ritmica, mai un brutto voto a scuola, mai contrasti con i genitori e i fratelli, ottimi i risultati sportivi a livello nazionale e, inoltre, dalla sua stanzetta non manca nulla, tutti i suoi vestiti sono al loro posto, tutti i suoi oggetti sono al loro posto così come le sue medaglie. E allora, che fine ha fatto Yara?
Lucia Criscuoli
Dov’è Yara

Ultimi interventi

Vedi tutti