Questo sito contribuisce alla audience di

Harira

Questa ricetta è tradizionalmente considerata un breakfast, cioè un’interruzione del digiuno, capace com’è, pur essendo un piatto unico, di rinvigorire i fedeli che si accostano alla tavola dopo molte ore di totale astinenza. Solitamente hariraè servita insieme con skebbakia, un dolce composto da brandelli di pasta fritta con semi tostati di sesamo e successivamente imbevuti nel miele caldo.

HARIRA

(ZUPPA Dl RAMADAN)

Ingredienti:

- 150 g di lenticchie secche;

- 150 di polpa di montone;

- 2 ossa per il brodo;

- 20 cipolline; sale;

- 1 cucchiaino di pepe in polvere;

- 1/2 cucchiaino di cannella in polvere;

- 1/2 cucchiaino di zafferano in polvere;

- 1 limone;

- 200 g di pomodori;

- 1 noce di burro;

- 50g di farina di frumento;

- 1 mazzetto di prezzemolo;

- 1 ciuffo di coriandolo fresco

Esecuzione:

Lavate le lenticchie e lasciotele in ammollo nell’acqua per una decina di ore.
Trascorso questo tempo, scolatele, sciacquatele e lessatele in 1 litro d’acqua, lniziandole cuocere a fuoco molto moderato sino a quando siano adeguatamente ammorbidite. Tagliate la carne di montane a pezzetti e mettetela in un tegame con le 2 ossa, il sale, il pepe macinato al momento, la cannella, lo zafferano e le cipolline intere, coprite d’acqua e lasciate
cuocere a fuoco assai lento per 1 ora, togliendo le cipolline non appena siano cotte. Quando le lenticchie sono giunte a cottura, toglietele dal fuoco e spruzzatele con il succo di mezzo limone, quindi aggiuntele alla carne; appena il tempo previsto per la sua cottura è trascorso, eliminate le ossa, allungate il brodo con 1 litro di acqua calda e mescolate. Mettete un po’ di brodo in un tegame, aggiungete la polpa dei pomodori pelati, aggiustate di sale, insaporite con un po’ di pepe e fatevi sciogliere il burro. Lasciate cuocere il tutto per un quarto d’ora prima di unire la salsa alla minestra di carne tenuta al caldo. Aggiungete la farina sciolta in 1
tazzina di brodo e lasciate infine addensare, mescolando con cura per evitare che la farina possa attaccarsi al fondo della pentola. Versate in una zuppiera, spruzzate con il succo del mezzo limone rimanente e cospargete di prezzemolo e coriandolo tritati. Poi portate in tavola, servendo a parte le cipolline.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati