Questo sito contribuisce alla audience di

Il Rich Fruitcake di Gianmaria

Ecco la ricetta, appena appena rimaneggiata da me del "leggero" dolce natalizio. Da:Gianmaria Fontana di Sacculmino (gfds@_NO-SPAM_fontanafam.org) Oggetto:GNAM: Rich Fruit Cake Newsgroups:it.hobby.cucina Data:1999/12/10

Ingredienti ed esecuzione

Per uno stampo tondo diametro 23cm.

Nella ciotola [1] - 1/4 chilo di uvetta di corinto  -
1/4 chilo di “currant”
. Dunque, a) non so come si traduca e b)
non li trovo mai in commercio quindi
250 gr di albicocche secche + ananas
secco
. Entrambi in pacchetti fatti da Noberasco. - 1/2 tazza di
prugne secche
snocciolate e tagliuzzate.

Mettere questa frutta a mollo con 1/2 bicchiere di brandy 1/2 di rum e 1/2
di sherry
. Io ci aggiungo anche dello Strega. lasciare a mollo per
24 ore
rimestando ogni tanto.

In un’altra ciotola [2] tagliuzzare 125 gr di mandorle sbucciate
125gr di gherigli di noce, 125 gr di pistacchi pelati, 250 gr
di ciliege candite
ed una tazza di misto di canditi. Montare a crema
( va bene nel robot) 150 gr di burro e 1/2 tazza di zucchero di canna
ed aggiungere 3 uova una alla volta. Non montare troppo le uova solo il
tanto che basta ad amalgamarle.

Trasferire la mistura in una ciotola [3]. Combinare insieme 1
cucchiaio di caffe’ istantaneo
, 1 cucchiaio di cacao, 1/4 di tazza
di acqua calda
ed 1/4 di vasetto di marmellata di prugne ed
aggiungerla alla mistura di uova e zucchero.

In una quarta ciotola [4] miscelare150 gr di farina + 100 gr
di farina lievitata
, aggiungere 1 cucchiaino di cannella in polvere 1/2
cucchiaino di allspice
e 1/2 cucchiaino di noce moscata. Riunire e
mescolare i contenuti delle ciotole [2] e [4] Scolare il contenuto
della ciotola [1] conservando il liquido ed aggiungerlo. mescolare bene
ed aggiungere ora la mistura dell’ultima ciotola, la [3]. Mischiare bene.
Rivestire lo stampo di carta forno e versare il composto. Cuoce 2 ore in
forno a 140~150 gradi. Una volta sfornato spennellarlo col liquore
conservato della ciotola [1] ed incartarli in carta alluminio. ( lasciate
anche la carta forno che si sara’ leggermente attaccata al dolce).

Io ogni Natale ne faccio circa 10 e vi lascio immaginare il pignattone
enorme nel quale riunisco le 4 ciotole. Io uso stampi rettangolari anziche’
quello tondo e l’equivalenza e’ 1 stampo tondo =2 rettangolari. Praticamente
moltiplico questa ricetta per 5.

Ultimi interventi

Vedi tutti