Questo sito contribuisce alla audience di

calamari con asparagi - 20 minuti

L’ingrediente principe è il calamaro. Conosciuto anche come totano. Un trucco per non sporcarsi le mani è quello di fare i furbi al mercato. Basta guardare a lungo negli occhi del pesce e del[...]

L’ingrediente principe è il calamaro. Conosciuto anche come totano. Un trucco per non sporcarsi le mani è quello di fare i furbi al mercato. Basta guardare a lungo negli occhi del pesce e del venditore. Appena vi chiede di acquistare i calamari dite con aria ingenua: non li so pulire. Al novanta per cento provvede lui. Vuol dire che ha abboccato. Altrimenti è molto semplice. Sotto l’acqua corrente occorre separare la testa dal corpo e pulire bene l’interno della sacca eliminando eventuale sabbia e l’osso cartilagineo. Eliminare occhi e la bocca che si trova all’interno dei tentacoli. Sciacquare ed il gioco è fatto.
asparagiSecondo ingrediente sono gli asparagi. Possibilmente selvatici. Se decidete di usare la pentola a pressione vi consiglio di non sbollentare per niente gli asparagi. Ma di lavarli bene eppoi utilizzare le punte tagliate a pezzettini.
I tempi di cottura.
I calamari se sono freschi e piccoli sono teneri e cuociono in massimo venti minuti. Se sono congelati sono sempre un incognita. Il rischio è quello di avere delle rondelle di gomma.
In pentola a pressione cuociono in 15 minuti dal sibilo.
calamari Gli ingedienti sono dunque calamari, asparagi, aglio, prezzemolo, olioextravergine, vino bianco, peperoncino. Io ho aggiunto un pomodoro secco. Possiamo metter tutto a crudo nella pentola a pressione, senza aggiunta di acqua, e dopo aver fatto rosolare per tre -quattro minuti aggiungiamo il vino bianco. Chiudiamo e diamo fiamma fino al sibilo. In tegame i tempi si allungano di dieci minuti e occorre sbollentare prima le punte in acqua calda. Un accorgimento per sentire se i calamri sono cotti è quello di provare con uno stecchino, se entra facilmente vuol dire che sono cotti e soprattutto sono teneri. Tante le varianti da abbinare ai calamari. Spinaci, piselli oppure i deliziosi calamaretti alle zucchiene.

Ultimi interventi

Vedi tutti