Questo sito contribuisce alla audience di

I segreti di Twin Peaks. La prima stagione

«Chi ha ucciso Laura Palmer?». Una frase di culto, un feticcio linguistico che richieggia oggi sulle pagine web di blog, forum e siti di fan-fiction. Sono passati già molti anni dalla prima messa in[...]

Ronette Pulaski,con Laura la notte della sua morte, appare sui binari della ferrovia in stato confusionale

«Chi ha ucciso Laura Palmer?».

Una frase di culto, un feticcio linguistico che richieggia oggi sulle pagine web di blog, forum e siti di fan-fiction. Sono passati già molti anni dalla prima messa in onda de I segreti di Twin Peaks (era il lontano 1991 quando fu proposta sulla rete regionale Italia 7 Gold) ma l’entusiasmo per la serie ideata da David Lynch e Mark Frost non accenna a diminuire segno, ancora una volta evidente, che i capolavori raramente perdono smalto col tempo.

Abbiamo tutti sognato almeno una volta di prendere un caffé nero «come una notte senza luna» al Double-R-café insieme a Dale Cooper (interpretato da Kyle MacLachlan) l’agente dell’FBI dal colorito ectoplasmatico, impegnato a sviscerare il mistero della morte di Laura Palmer, reginetta della scuola, impegnata nel sociale e benvoluta dalla comunità. Il nostro lo farà a colpi di meditazione trascendentale (da tempo praticata anche da Lynch) e ovviamente con l’ausilio dei sogni che lo portarennno da subito in una dimensione ai confini della realtà, popolata da nani, giganti e da un olimpo di divinità sdrucite dall’aspetto suburbano.

La serie, attraverso una galleria indimenticabile di personaggi, ricrea un microcosmo citazionistico che ripropone movenze e volti del grande cinema: Marlon Brando, Nathalie Wood, Meryl Streep, creando nello spettatore un effetto straniante e divertito, introducendolo in una dimensione metafisica in cui “il vicinato”, “il quartiere” (la cosidetta neighborhood), ovvero noi, coloro che guardano, risultano trasfigurati dalla ctiazione e immersi in una matrice oscura facilmente ribaltabile in una sorta di citazione all’estremo di Peyton Place.

Se di giorno i cittadini di Twin Peaks (voilà i Picchi Gemelli) sono rispettabili lavoratori e gente timorata e altruista (basti vedere le prime reazioni alla scomparsa di Laura), di notte si trasfigurano in ombre dagli oscuri segreti e dalle voglie più insane.
Cosa si cela nella cittadina che Michel Chion ha ribattezzato “Lynchtown”?

«A Lynchtown tutto è a portata di mano, tutto è vicino, tutti si conoscono, e tuttavia calata la notte, quante ombre si affollano alla porta delle sue casette; e quando i giovani appena risvegliati all’amore passeggiano sotto gli alberi che costeggiano i viali, si sentono, non poi troppo lontano, gli ululati dei lupi»

Nella serie poi l’operazione raffinata della citazione diviene commistione fra i generi che si intersecano in un ibrido seriale mescolando noir e detection story (il mistero della morte di Laura attraverso le indagini del Dipartimento di Polizia di Twin Peaks), soap opera, horror e commedia disorientando lo spettatore attraverso la proposta di scenari accattivanti e ambigui (degne di nota la fotografia e le musiche dell’immenso Angelo Badalamenti) in cui nulla è davvero ciò che sembra.

Siamo proprio sicuri che la scoperta dell’assassino di Laura Palmer porterà la pace e la luce nella cittadina di Twin Peaks?

QUI la recensione dell’edizione home video della prima stagione de I segreti di Twin Peaks a cura della nostra guida DVD.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Ale55andra

    19 Mar 2009 - 21:07 - #1
    0 punti
    Up Down

    Capolavoro assoluto. E’ il mio telefilm preferito di sempre e lo sarà sempre!! Corro a leggere la recensione della prima serie!

  • Salvatore Piombino

    20 Mar 2009 - 12:22 - #2
    0 punti
    Up Down

    Concordo, è un serial unico che resiste al tempo proprio perchè forte di uno stile unico.

    Come diceva anche Luca Mainini, chissà se Lynch tornerà mai a bazzicare il piccolo schermo…

    sarebbe fantastico vero?

  • BaiLing

    24 Mar 2009 - 23:17 - #3
    0 punti
    Up Down

    Che bello leggere questa tua recensione!!!!
    Relegando il geniale telefilm tra i fenomeni di costume e ricordandone gli aspetti meno inquietanti sei riuscito in un certo qual modo ad esorcizzare la mia antica passione-ossessione per Twin Peaks.
    Perché io adoravo quel telefilm ed aspettavo con trepidazione per tutta la settimana che arrivasse l’agognato giorno di programmazione…
    Ma la verità è che mi suscitava un tale ed autentico terrore che poi smettevo letteralmente di dormire per almeno tre notti consecutive, rigirandomi nel letto con la solo-vagamente-rassicurante luce rosa della mia abat-jour e controllando ripetutamente ed ossessivamente che dentro l’armadio, dietro le tende chiuse o dietro all’altissima sponda del mio letto non si nascondesse il sinistro BOB…
    Mio dio!
    Pensa che ero terrorizzata perfino dal pensiero di incappare in uno stacchetto pubblicitario in cui ci fosse un riferimento al losco figuro, ed avevo tutta una serie di metodi assurdi per evitare la funesta possibilità!
    E nell’ultimo periodo dovevo ricorrere addirittura all’espediente di video-registrare il telefilm e guardarlo appena tornata da scuola, alla luce del sole, perché con il buio quelle immagini le trovavo letteralmente intollerabili!
    E mettici pure che (oltretutto!) dovevo fare finta di niente e nascondere questa mia morbosa ossessione a mia mamma per evitare che mi vietasse sistematicamente la visione del telefilm!!!
    Ah… beata prima adolescenza!
    Dopo Twin Peaks non c’è stato più nulla capace di togliermi il sonno!

  • Salvatore Piombino

    26 Mar 2009 - 12:19 - #4
    0 punti
    Up Down

    Lo stesso effetto che fece a tutti noi, affascinati ma terrorizzati dalle atmosfere soffuse, dagli spazi in penombra, dai volti sovraesposti di “Twin Peaks”.

    Oggi aggiungerei, come farne a meno?

    un caro abbraccio Bai Ling!

  • typoo

    25 Feb 2010 - 01:46 - #5
    0 punti
    Up Down

    Hi everybody! I don’t know where to start but hope this place will be useful for me.
    In first steps it’s really nice if someone supports you, so hope to meet friendly and helpful people here. Let me know if I can help you.
    Thanks and good luck everyone! ;)

  • Neunnissetrig

    05 Mar 2010 - 23:28 - #6
    0 punti
    Up Down
  • Shelly

    11 Mar 2010 - 18:20 - #7
    0 punti
    Up Down

    Incredible. guide.supereva.it deserves am oscar

    http://videobrowse.blogspot.com/

  • Alphonse

    14 Mar 2010 - 05:53 - #8
    0 punti
    Up Down

    guide.supereva.it, how do you do it?

    http://doggishnessmam.blogspot.com/

  • claytonl8

    22 Dec 2010 - 14:44 - #9
    0 punti
    Up Down

    hello everyone, how are you?

Le categorie della guida