Questo sito contribuisce alla audience di

Esperimenti Avant-Pop: Pop Voyeur, il tumblelog secondo Luca Mainini

Abbiamo parlato già più volte di e con Luca Mainini tra i pochi a poter essere definito un vero artista avant-pop. Luca è un narratore plastico/caustico di matrice lynchiana (non poteva essere[...]

Pop Voyeur, il tumblelog secondo Luca Mainini

Abbiamo parlato già più volte di e con Luca Mainini tra i pochi a poter essere definito un vero artista avant-pop. Luca è un narratore plastico/caustico di matrice lynchiana (non poteva essere altrimenti…), pionere nell’interpretazione e relativa decostruzione/rielaborazione dei grandi fenomeni della popular culture. Nel suo Manifesto Avant-Pop Mark Amerika dice che la missione comune degli artisti avant-pop è quella di “alterare radicalmente il fulcro della Cultura Pop attraverso un genere più popolare di gestualità dark, sexy“, proprio quello che - grazie al nuovo strumento del tumblelog - fa Luca Mainini con il suo nuovo progetto Pop Voyeur.

Il tumblelog o t-log è una forma rapidissima, multimediale e ad alto tasso di condivisione, del più classico weblog. In esso possiamo trovare collegamenti, fotografie, citazioni, dialoghi di chat e video con risultati decisamente avanguardistici (provate a fare un giro su tumblr: rimarrete a bocca aperta). Luca Mainini con Pop Voyeur ne fa uno strumento seriale e straniante dove il flusso continuo e rigorosissimo di immagini fa dell’accostamento la generazione di nuovi orribili, agghiaccianti e soprendenti significati. I temi più ricorrenti sono sicuramente il divismo, il travestimento, la mimica pop, il sangue, la materia organica, quella plastica, il sesso, l’ostentazione, il ritmo. Ci trovate Asia Argento e Dorothy, lo slasher anni 80 e la fotografia di moda, l’horror, il musical, i pulp magazine e tanto tanto altro fino alla più ossessionante vertigine della lista.

Ecco cosa ha detto Luca - raggiunto ancora una volta per un’intervista - sul suo nuovo progetto:

D.: Luca come ti sei avvicinato alla forma del tumblelog o t-blog che dir si voglia? Quali sono le potenzialità che hai intravisto in questa nuova rapidissima forma di condivisione online?
R.:In realtà avrei voluto creare un blog su cui pubblicare foto private “rubate” su facebook.
sono curioso, guardone, voyeur. Filtrare la realtà è il massimo.
navigando su tumblr ho scoperto nel giro di quindici minuti la mia dipendenza più forte dopo la nicotina.

Tumblr è essenzialmente un luogo LIBERO! finalmente posso guardare/scaricare ed eventualmente postare
foto di cadaveri come foto di modelle succinte, prati fioriti, cuccioli di labrador, ecc..

D.: Per definizione il tumblelog è immediato, privo di commenti, costruito sull’accumulazione (e davvero non mi viene niente di più avantpop che accumulare scarti e frammenti della pop culture), tu hai scelto di interpretarlo esclusivamente dal punto di vista visivo con risultati a dir poco sconcertanti (o entusiasmanti, è uguale) come scegli un’immagine che andrà poi a far parte del flusso continuo del t-blog?
R.: Il meccanismo di scelta è identico a quello che utilizzo per i miei lavori (scrittura, collage), ovvero: osservo, scelgo, scarto, taglio, incollo, assemblo secondo il mio gusto. mi piace dedicare tempo ai miei occhi, hanno bisogno di cose belle, colorate, forti, hanno bisogno di contrasti netti, non amano perdere tempo.

Mi piace quello che faccio e odio la mancanza di gusto e la mancanza di “cultura visiva.”

D.: La piattaforma tumblr si basa molto sulla condivisione delle ossessioni visive dei diversi utenti, per declinare una frase del Manifesto Avant-Pop di Mark Amerika: nella realizzazione del t-blog ha importanza con chi stai condividendo la toilette culturale? E ancora: c’è qualche t-blogger nel mare magnum della piattaforma che è riuscito a catturare la tua attenzione?
R.: Onestamente non ho ancora trovato un blogger che abbia attirato particolamente la mia attenzione. ho molti preferiti, questo sì.
Ci sono vere e proprie perle, scrigni di cultura, per il resto sono solo ragazzine mestruate che si fotografano il sangue sulle mutandine di organza !
Ma volendo…. ci piace !

Le categorie della guida