Questo sito contribuisce alla audience di

Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar (2010)

Racconto per voce sola, flânerie intellettuale, composizione avantpop: definire Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar è un gioco da “perimetro del lettore” a cui è lecito preferire[...]

Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar (2010).Racconto per voce sola, flânerie intellettuale, composizione avantpop: definire Un viaggio con Francis Bacon di Franz Krauspenhaar è un gioco da “perimetro del lettore” a cui è lecito preferire l’apprezzamento del modus operandi dell’autore che nella sua argomentata dichiarazione d’amore al pittore irlandese muove da una collezione di suggestioni artistiche, input letterari e cinematografici che però non sono mai mera citazione ma entrano naturalmente a far parte della quotidiana realtà esperienziale di ognuno di noi e grazie alle quali otteniamo un approccio cosciente e compiuto al reale.

È un piacere che difficilmente si riesce a interrompere quello della lettura del volume di Krauspenhaar: la fascinazione del male e la sua eclatante e irripetibile rappresentazione per mano di Bacon, i ritrovamenti dell’«uomo baconiano» soprattutto nel reale (attraverso la fotografia piuttosto che grazie ad alcuni frame di una pellicola porno) nonché nelle sue manifestazioni sbiadite sullo schermo e nelle produzioni delle figliolanze di Francis Bacon (un esempio su tutti Jenny Saville).

Alla fine del volume il lettore avrà avuto la possibilità di intravedere come attraverso un caleidoscopio (o in una scellerata e umbratile stanza degli specchi) il profilo di Francis Bacon artista, uomo e amante, uno dei passaggi più emotivi e straordinari riguardano infatti il recupero del rapporto fra l’artista e il pugile George Dyer (in brani che sembrano usciti dalle pagine di quel capolavoro suburbano che è Fenicotteri in orbita).

Un viaggio con Francis Bacon fa parte della collana Novevolt di Editrice ZONA, una collezione di testi (di cui torneremo a parlare) contraddistinti dalla brevità, dall’intensità ma soprattutto dallo stile secondo il progetto dei suoi ideatori Enrico Piscitelli e Alessandro Raveggi (autori del manifesto La Cura): «Batterie per ricaricare il mondo».

DATI:

Franz Krauspenhaar
Un viaggio con Francis Bacon
ZONA 9VOLT
pp. 65
10,00 €

Le categorie della guida