Questo sito contribuisce alla audience di

Addio Tura Satana

È scomparsa giorno quattro febbraio Tura Satana icona immortale del cinema d'exploitation.

tura satana
Ci ha lasciati Tura Satana (Hokkaidō, 10 luglio 1938 – Reno, 4 febbraio 2011) icona e protagonista del cult movie Faster Pussycat Kill Kill! L’attrice si è spenta a Reno nel Nevada giorno quattro febbraio, la notizia è stata ufficializzata dalla manager dell’attrice, che ha aggiunto che a causare la morte di Tura Satana molto probabilmente sarebbe stato un attacco cardiaco.

Nata in Giappone, Tura Satana ha anche sangue cherokee nelle vene. Il padre era un attore di film muti, mentre la madre era una contorsionista. Durante la seconda guerra mondiale venne internata, insieme ai genitori, in un campo di concentramento in California, quindi si trasferì con la famiglia a Chicago.

A 9 anni, dopo uno stupro subito da cinque uomini, iniziò a prendere lezioni di karate e a 13 anni si sposò, con un matrimonio combinato, divorziando nove mesi dopo. Nello stesso periodo iniziò a lavorare come danzatrice esotica, e a 14 anni entrò a far parte di una gang femminile, a Chicago.

Nel 1963 debuttò nel cinema, interpretando una prostituta in Irma la dolce, di Billy Wilder. Dopo aver interpretato alcuni film per la televisione, nel 1965 avvenne l’incontro che le cambiò la vita: Russ Meyer, leggendo un’inserzione sulla rivista Variety, la scelse per interpretare la parte di Varla nel suo Faster, Pussycat! Kill! Kill!. Grazie a questo film Tura divenne una vera e propria icona del genere exploitation, venerata dai fan e dalle femministe, e amata da registi come Quentin Tarantino.

Dopo il film di Meyer Tura Satana recitò nuovamente per la televisione, e in altre pellicole d’exploitation.

Le categorie della guida