Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Le scuse dell'Unità

    Il direttore, Antonio Padellaro, risponde a Storace.

  • La sconfitta del diritto

    Da La Stampa del 24/03/2005. Di Michele Ainis

  • Galli della Loggia sul Corriere: "La Patria perduta"

    "È impossibile nascondersi la gravità di quanto è accaduto ieri al Senato. Dopo la Camera, infatti, l’assemblea di Palazzo Madama ha approvato definitivamente in prima lettura una riforma della Costituzione italiana che distrugge alcuni aspetti caratterizzanti dell’organizzazione dello Stato repubblicano e modifica in profondità il funzionamento dei massimi organi del suo potere politico nonché lo schema dei loro rapporti. Il panorama delle rovine è presto descritto."

  • Petizione per una Rai libera

    Al presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ai presidenti di Camera e Senato Pier Ferdinando Casini e Marcello Pera, ai gruppi parlamentari

  • "La Riforma della Costituzione? Un progetto sovversivo"

    Secondo Raniero La Valle, costituzionalista. Da centomovimenti.com

  • L'estrema difesa della Costituzione da parte della sinistra

    Con l'informazione italiana "addomesticata" e una parte dell'opinione pubblica occupata a guardare Beautiful, i senatori dell'autentica casa della libertà fanno quello che possono, dimostrando platealmente in Parlamento.

  • Emerge, forse, la verità su Genova 2001 (G8)

    da Repubblica.

  • L'informazione Rai è ancora attendibile ?

    «La parzialità, e talvolta persino la faziosità, della nostra informazione televisiva, e purtroppo anche di quella affidata al servizio pubblico, sono sotto gli occhi di tutto il Paese.", dice il leader del centro-sinistra Prodi.

  • La crociata contro la cultura di sinistra

    "La cosa piu’ seccante e’ che un problema della destra (la perdurante penuria d’intellettuali, poeti, scrittori ecc.) debba diventare un problema della sinistra, accusata di averni troppi". Da il Quotidiano.it

  • Se Berlusconi incita all'odio

    Al Congresso nazionale di Forza Italia, distribuito un opuscolo contenente uno scomposto e violento attacco ai giornalisti dell'Unità.