Questo sito contribuisce alla audience di

La controriforma della destra

Stravolte le regole costituzionali senza un vero dibattito parlamentare. I punti cardine delle "riforme".

Fonte: L’Unità

Senato federale
I senatori diventano 252 e saranno eletti in ciascuna Regione contestualmente ai rispettivi consigli. Il Senato legifera nelle materie concorrenti fra Stato e Regioni.

La Camera
I deputati diventano 500, più tre deputati a vita e 18 eletti all’estero. Per essere eletti bisognerà aver compiuto 21 anni. La Camera può proporre la sfiducia costruttiva, ma solo nell’ambito della maggioranza collegata al premier.

Il premier
Eletto di fatto direttamente non ha più bisogno del voto di fiducia, nomina e revoca i ministri, chiede di sciogliere la Camera.

Il Capo dello Stato
Nomina il premier sulla base del risultato elettorale, scioglie le Camere e indice nuove elezioni su richiesta del premier.

La Consulta
I giudici restano 15, ma salgono da 5 a 7 quelli di nomina parlamentare. Quattro sono nominati dal Capo dello Stato, quattro dai magistrati.

L’articolo

Link correlati