Questo sito contribuisce alla audience di

L'estrema difesa della Costituzione da parte della sinistra

Con l'informazione italiana "addomesticata" e una parte dell'opinione pubblica occupata a guardare Beautiful, i senatori dell'autentica casa della libertà fanno quello che possono, dimostrando platealmente in Parlamento.

Fonte: Repubblica

Seduta sospesa, tensione e insulti oggi in Senato: a randere incandescente il clima tra maggioranza e opposizione, il dibattito sulle riforme. Con i senatori dell’Unione che hanno inscenato una protesta contro l’approvazione delle norme che modificano la Costituzione. Anche se poi, malgrado incidenti e interruzioni, tutti gli articoli del disegno di legge sono stati approvati: ora manca solo l’ok al provvedimento nel suo complesso, previsto per domani.

Ma veniamo alle proteste. Durante i lavori, nell’Aula di Palazzo Madama, a un momento convenuto tutti i senatori del centrosinistra si sono alzati in piedi agitando un cartello con scritto “Giù le mani dalla Costituzione”, gridando “Vergogna, vergogna”. Il presidente di turno Francesco Moro ha mandato subito i commessi a strappare i cartelli dalle mani dei contestatori, mentre dai banchi del centrodestra è partito il grido “Buffoni”. La seduta è stata sospesa.

Leggi l’articolo su Repubblica

Link correlati