Questo sito contribuisce alla audience di

Le dieci domande dell'Economist al premier

Le domande alle quali Berlusconi non ha mai risposto. In italiano.

Silvio Berlusconi
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Palazzo Chigi
370 Piazza Colonna
Rome 00187

30 Luglio 2003

Caro Sig. Berlusconi,

Io sto scrivendo a Lei per porre delle domande alle quali io credo che il pubblico abbia diritto di sentire le risposte.
Come questo non sempre succede nei tribunali italiani, tali domande dovrebbero essere poste e dovrebbero avere delle risposte in pubblico.

Il 18 Giugno, il parlamento italiano ha approvato un progetto di legge per accordare l’immunità penale ai possessori dei cinque uffici più alti di stato, incluso il presidente dello Stato e il presidente del Consiglio. Ora è una legge. La legge si applica anche se un processo era cominciato prima che il titolare della carica fosse eletto. L’effetto più immediato della nuova  legge è che il processo su un fatto penale nel quale Lei è coinvolto — il caso di SME, nel quale Lei è accusato di corruzione di giudici — è stato sospeso finché Lei non sarà più il primo ministro. Il processo ricomincerà di nuovo, solamente se Lei non fosse più eletto ad uno degli altri uffici che beneficiano dall’immunità. Ma la legge è stata contestata alla corte costituzionale.

Il 28 Aprile 2001, noi pubblicammo una storia di copertina intitolata “Perché Silvio Berlusconi è disadatto per condurre Italia” ed un’inchiesta giornalistica di quattro-pagine “Una storia italiana”. Noi gli spedimmo una lettera il 11 aprile 2001, contenente 51 domande che affermavano: “L’Economist intende pubblicare brevemente un servizio speciale sulla Sua carriera di affari e sulle varie inchieste su di Lei e le Sue società che sono state eseguite dalla magistratura italiana durante gli ultimi sette anni”. Lei non rispose.

Lei presentò un documento per diffamazione contro L’Economist alla corte di Roma il 2 maggio 2001. Come Lei saprà, questa corte non si è ancora pronunciata sul suo documento.

Alla luce di quanto sopra, noi stiamo scrivendo a Lei come lettera aperta e La sfidiamo a rispondere al nostro ulteriore elenco di domande nello stesso modo: in maniera aperta e pubblica. La nostra lettera comprende sei sezioni come segue:

1. L’affare SME

2. Le Sue dichiarazioni spontanee

3. La denigrazione di Romano Prodi

4. La Sua richiesta di medaglia d’oro

5. Le Sue altre prove

6. La Sua precedente carriera in affari

 

Leggi tutto su Berluscastop.it

Link correlati