Questo sito contribuisce alla audience di

Latte in polvere "gonfiato"? scatta il risarcimento

Attraverso il Codacons. Dal sito dell'associazione.

Articolo32, l’Associazione del Codacons specializzata nella tutela del diritto alla salute, ti offre la possibilità di agire per ottenere il risarcimento dei danni derivanti dall’acquisto del latte in polvere ad un costo nettamente superiore a quello del resto dell’Europa

Già quattro anni fa l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (A.G.C.M.) aveva accusato le imprese produttrici di latte in polvere: il 12 ottobre 2005, dopo una lunga istruttoria, arriva la condanna! I sette maggiori produttori di latte in polvere (Heinz italia Srl- Plada Srl- Nestlè italiana- Nutricia Spa- Milupa Spa- Humana Italia Spa- Milte Italia Spa) dovranno pagare un totale di quasi dieci milioni di euro, per essersi accordati al fine di mantenere il prezzo del latte in polvere molto più alto rispetto alla media europea.

Le mamme italiane sono state costrette a pagare una maggiorazione addirittura sino al 300% per il cosiddeto latte di partenza, e sino al 200% per il latte di proseguimento, con enormi danni per il loro budget familiare, gia’ tristemente provato dagli altri aumenti legati all’introduzione dell’euro.

Se anche tu puoi dimostrare di aver acquistato latte in polvere, a questi prezzi vergognosamente “gonfiati”, puoi agire con il Codacons/Articolo32, per ottenere il giusto risarcimento del danno.

Vai al modulo sul sito dell’associazione