Questo sito contribuisce alla audience di

Termini BDSM

E' bene definire i concetti e la terminologia utilizzata normalmente nella comunità BDSM: Ecco un piccolo vademecum che tutti i "praticanti" dovrebbero conoscere :-)

E’ bene definire i concetti e la terminologia utilizzata normalmente nella comunità BDSM: Ecco un piccolo vademecum che tutti i “praticanti” dovrebbero conoscere :-)

Dominante (Dom) : Il dominante è la persona che ha il controllo. Secondo il rapporto, il dominante può essere maschio o femminile (un dominante femminile si riferisce a comunemente come un dom o domina). Il controllo può essere 24/7 (24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana), o può essere un ruolo più limitato che è da considerarsi solo durante lo svolgersi del “gioco”. Qualcuno sostiene che il dom 24/7 è “più dom” degli atri. Personalmente non sono d’accordo: è giusto non c’è un’unica visione del rapporto di BDSM.

Schiavo/a (Sub): Semplicemente, il sub è la persona che presenta, che al dà il controllo al dominante e asseconda i desideri del Dom. Come nella classe dei dom, un sub può essere 24/7 o interpretare quel ruolo soltanto durante determinati periodi. Ci sono molti sub che hanno cosiddette “personalità dominanti” nelle loro vite fuori del rapporto di BDSM.

Top: Nella Comunità gay questo è considerato l’equivalente di “dominante”. In realtà top si riferisce generalmente all’attività in se (quindi non è necessariamente ad uno scambio di potenza) che inviando comandi fa godere il Sub.

Bottom: E’ la persona che riceve le sensazioni inviatogli dal top e solitamente e non è sottoposto al suo controllo. Il Bottom comunque non ha controllo sulla scena e segue lo svolgimento del “gioco” senza imporre decisioni.

Master: Nella Comunità gay, questo termine si riferisce ad un dominante di entrambi i sessi. Nella Comunità del BDSM si riferisce tipicamente ad un dominante maschio, mistress invece denota una femmina dominante. Per molti nella Comunità del BDSM, i termini Master/Dominant sono equivalenti, per altri, il termine “master” è un titolo della proprietà, una chi “possiede” uno schiavo, spesso “contrattualmente”.

Schiavo: Questa parola è altamente soggettiva e può significare un certo molte cose differenti. Alcuni nella Comunità BDSM definiscono uno schiavo come una persona sottomessa 24/7. Altri considerano uno schiavo qualcuno che “è posseduto”. Sentiamo spesso il termine “Sub” definito come una persona dedita alla sottomissione a tempo pieno; il termine “schiavo” per una persona sottomessa soltanto una volta entrata nel gioco. Alcuni trovano offensivo essere definiti “schiavi” e non la usano affatto questo termine.

Switch: Un interruttore è a volte una persona che gode ugualmente entrambi i ruoli di dominante e di sub, all’interno di singolo rapporto con un altro Switch. Uno Switch potrà essere dominante in un rapporto o un sub in un altro. La maggior parte degli Switch sono più top/bottom che Dominate/Schiavo, godeno sia a dare che a ricevere le sensazioni senza l’enfasi sullo scambio di potenza