Questo sito contribuisce alla audience di

Passioni sadomaso, «scandali» a Locarno

Al Festival relazioni proibite tra adulti e adolescenti. Tra incesti e violenza il cinema tedesco ha dominato la giornata

LOCARNO - Ce n’ è per tutti i gusti, anche i più strani: il nuovo cinema tedesco, trionfatore a Locarno, non ha paura degli scandali ed ha un massimo comune divisore, racconta il peso morale della solitudine.

In Verfolgt (Perseguitati) un’ assistente sociale di 50 anni viene travolta, nonostante il fisico non da modella da una passione quasi incestuosa, frenando solo all’ ultimo. Vive infatti, cedendo poco alla volta al desiderio adolescente, una relazione con un ragazzo da rieducare di 16 anni che la porta per mano nell’ amore sadomaso e feticista. E non c’ è dubbio che la solidità piccolo borghese crolli e il marito chieda il divorzio. In So lange du hier bust (Mentre tu sei qui), un anziano omosessuale che raccoglie il respiro del tempo e tante fotografie, ospita un prostituto a casa per una notte intera e s’ illude possa sbocciar qualcosa. Dentro e fuori, alla fine nulla di fatto. In Der mann von der botschaft (L’ uomo dell’ Ambasciata) il distinto signor Neumann viene sospettato di pedofilia perché s’ interessa alla vita grama di una ragazzina che gli ha rubato il portafoglio. E in Gefangene (Prigionieri) una ragazza apatica e infelice vede un detenuto del carcere dalla sua finestra, ha una relazione platonica voyeuristica, ma quando lui evade e la sequestra, finisce che se ne innamora e scappano insieme. Per non dire del trionfatore La vita degli altri, sulle spie russe della Stasi, che mixa spionaggio e amore. Storie non di tutti i giorni, pronte a scandalizzare il pubblico.

A Locarno la selezione tedesca, in gran parte anteprime mondiali, è stata definita la migliore e senza dubbio c’ è una forte rinascita del cinema nazionale a Berlino. Certo è lo psicodramma in bianco e nero dell’ assistente sociale col ragazzo che fa pensare, stupisce. L’ autrice di origine italiana, Angelica Maccarone, confessa: «Una sfida affascinante è stata concentrarmi solo sulla sessualità dei personaggi, ma io allargo il buco della serratura, privilegio la psicologia: il sesso è qui tante cose, imparare a conoscersi, infrangere i tabù, lasciarsi andare». Non c’ è dubbio: la gentile signora, attratta dal proibito, tradisce il marito meccanico e poco alla volta si lascia irretire in un amore particolarissimo, usando anche catene e arnesi dell’ officina del coniuge, sculaccia e colpisce a più riprese, sempre più sadicamente, transfer molto edipico, il giovane in cerca di doloroso affetto.

Ma tutto è regolato da una misura espressiva e morale: la storia funziona perché non eccede nel fisico, ma nella mente. E quando sta per lasciar casa, la donna ci ripensa. Una intimista storia di solitudine è quella del gay anziano che ospita il call boy nel suo letto, gli lava i panni, gli prepara pane e burro nell’ ordine metodico della sua modesta casa da Biancaneve. Si chiede il regista deb, il 26enne Stefan Westerwelle che con questo film-tesi si è laureato a Colonia: «Mi chiedo come sia la vita sentimentale, il sesso in vecchiaia. E’ difficile costruire il ritratto realistico di un paesaggio sentimentale assai complesso che ho scoperto facendo il servizio civile nelle case per anziani. Guardare nella vecchiaia è eccitante e spaventoso come guardare nel proprio futuro».

Audace punto di vista, ma le effusioni sono più che altro registrate perché il padrone di casa incide tutto quello che il suo giovane bell’ ospite dice, fantasticando, pure il respiro nel sonno. E’ una tenera, melodrammatica storia di affettuosa amicizia: «Non c’ è problema» dice l’ attore svizzero Michael Germpart. «Le possibilità di incontro e di amore fra le generazioni sono infinite». La rassegna VERSO LA PREMIAZIONE Il festival di Locarno si chiuderà sabato sera con la cerimonia di premiazione. I sei membri della giuria sono Ann Hui (Cina), Antonio Capuano (Italia), Barbara Albert (Austria), Nohubiro Suwa (Giappone), Edo Bertoglio (Svizzera), Peter Rommel (Germania).

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)

Link correlati