Questo sito contribuisce alla audience di

Lezione hard: "Lei voleva 50 euro"

Tutta la storia della sexy Prof. Una vicenda che non sembra estinguersi tra colpi di scena e particolari che dire "piccanti" è dire poco :-)

Mentre la professoressa di Nova Milanese viene interrogata dai carabinieri, il giovane protagonista della vicenda non perde l’occasione per raccontare la sua versione ai giornalisti. Vengono così a galla pesanti avances via sms. “Ti bacio se mi dai 50 euro”, avrebbe lanciato lei, mentre lui: “E che sono, la Banca d’Italia?”. Da qui l’incontro, così ricordato: “Niente male, mi sarei tenuto la prof”.

Ha 14 anni e mezzo, è ripetente già due volte e non è molto alto, tanto che è conosciuto in paese con il soprannome di Nano. Sarebbe la “vittima” della professoressa di matematica, da compatire e consolare, ma lui si sente una star. Così quando le luci della ribalta si accendono, da vero playboy racconta la sua storia con la supplente.

“Con lei ci siamo scambiati sms sin dal primo giorno in cui è arrivata in classe”, dice. Messaggini che non lasciano ombra d’equivoco: “E’ stata lei a dire che se le avessi dato 50 euro poteva farmi qualcosa, io le ho risposto che non ero mica la Banca d’Italia”. Quindi l’appuntamento lunedì scorso per l’ora di sostegno.

Durante la lezione, la donna gli avrebbe domandato “se voleva provare”, chiedendogli il preservativo. Visto che lui non ce l’aveva, lei gli avrebbe proposto una prestazione alternativa, sotto gli occhi degli altri quattro compagni di classe. Questa parte del racconto viene censurata, ma Nano non lesina commenti sull’esito della vicenda: “Se fosse stato per me, io non avrei detto niente, questa cosa me la sarei tenuta, non ci vedo niente di male. E mi sarei tenuto anche la professoressa”.

La 33enne, invece, è stata sospesa ed è tornata nel suo paese, Pietracatella, in provincia di Campobasso.