Questo sito contribuisce alla audience di

Fetish e libri, si legge ma non si fa

...di sesso si parla tanto, tantissimo. Ma poi se ne fa abastanza?

Cosa ne dite?

A fare da capofila di questa tendenza è Raffaello Cortina: prima della “senologia” di Jean-Claude Kauffmann (Corpi di donna, sguardi d’ uomo. Sociologia del seno nudo), l’ editore milanese aveva già pubblicato L’ orgasmo e l’ Occidente di Robert Muchembled (una storia del piacere dal Rinascimento ai nostri tempi postmoderni) e Lussuria del celebre filosofo morale di Cambridge Simon Blackburn. Lo storico Thomas W. Laqueur in Sesso solitario (Il Saggiatore) rilegge l’ evoluzione delle concezioni della masturbazione e dell’ autoerotismo dall’ interdizione del cristianesimo sino alle rivendicazioni del femminismo e alla sua popolarità nell’ arte contemporanea. Il filosofo francese dell’ ateologia Michel Onfray, nella sua Teoria del corpo amoroso (Fazi), compie un elogio intellettuale del libertinismo e della sessualità alla Georges Bataille, il “grande irregolare” della cultura del Novecento di cui è uscita non molto tempo fa la Storia dell’ erotismo (sempre per Fazi). Mentre Cooper pubblica Il nostro sesso. Come farlo bene, la guida al piacere femminile (dall’ “eterna ricerca” del punto G ai sex-toys) della notissima sessuologa spagnola Lorena Berdun, lanciata in Italia dalla trasmissione tv Crozza Italia. Insomma, ce n’ è davvero per tutti gusti (e per tutte le posizioni~). -

Link correlati