Questo sito contribuisce alla audience di

Schiavi e Moda

le mistress ci sono già... mancavano gli schiavi... e la moda accontanta anche loro adesso

Modello di riferimento della nuova collezione quasi aristocratica di Roberto Cavalli è il grande attore austriaco Helmut Berger. Lo stilista toscano ha presentato una collezione fatta di colori scuri, trench di camoscio bagnato effetto velluto, pellicce di opossum, stivali di pitone con lacci grintosi, giacche di velluto stampato, stivali di pitone, giacche di velluto stampato, da indossare con il dolcevita a collo alto.

Uomini al guinzaglio per la donna dominatrice di Andrew Mackenzie. Fassbinder, Pasolini e Visconti hanno ispirato una collezione che prende vita nella moderna alcova del Marchese De Sade. Anche per il prossimo inverno l’uomo di Andrew Mackenzie si distinguerà dalla massa continuando a sedurre mostrando il proprio corpo. Edonista per vocazione, l’uomo secondo MacKenzie sottolinea la sua silhouette indossando abiti in prezioso raso nero ultra-aderente e non rinuncia al jeans sagomato. Al via quindi a colli in pelliccia, dettagli in pelle nera, accostamenti insoliti di materiali, stretch tweed, pesanti panni battuti, lane infeltrite, ricami e intarsi per i decori fetish di giacche e pantaloni, eleganti camicie con briglie incorporate, bondage tshirts.

Giunto alla sua seconda collezione John Ray, ex assistente di Tom Ford, disegna per Gucci un uomo che celebra l’aristocrazia della bellezza. Lo stilista scozzese fa sfilare in passerella smoking da sera, romantici giacconi da marinaio e propone la giacca in velluto come capo cult dell’intera collezione. Quest’anno a Milano Moda Uomo spopolano, infatti, il velluto e la giacca in tutte le versioni. Come il nuovo uomo di Emporio Armani che stravede per il velluto delle sue giacche ma anche per completi gessati, cappotti, pantaloni aderenti, giubbotti e stole in pelliccia.

Link correlati