Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • IMPARARE A RESPIRARE!!!

    Sembra assurdo vero? Eppure provate a osservare la vostra respirazione. Quando inspirate sollevate le spalle? Gonfiate il torace e l’addome rientra? In questo caso avete una respirazione scorretta. Insonnia, tensioni, stress, asma, allergie, depressioni psichiche, problemi cardiovascolari, dismenorrea, alterazioni nella circolazione sanguigna eccetera, possono essere causati da una scorretta respirazione ma sono facilmente riconducibili al proprio equilibrio con un minimo allenamento e una briciola... di buona volontà. … La vita inizia con un’inspirazione e termina con un’esalazione... e allora… è opportuno portare la dovuta attenzione a questa importantissima funzione dell’organismo. Ci vuole poco per riacquistare il proprio benessere in un weekend oppure anche con incontri a cadenza settimanale: una lezione da due ore ogni settimana. Questo perché ciò che si apprende deve essere sperimentato. Ormai è noto che si impara a sciare d’estate e a nuotare d’inverno. Spiego meglio: ci vuole un po’ di tempo affinché l’esperienza arrivi a livello di memoria automatica (dare tempo che le nozioni siano assorbite e codificate).

  • INDIA: dalla terra dei Maharaja alla spiritualità di città sacre

    Viaggio speciale al seguito della delegazione della The World community of Indian Culture & Traditional discipline. Un percorso culturale e di approfondita conoscenza senza dimenticare l’aspetto turistico che vedrà città come Jaipur, Jodhpur, Jaisalmer, Delhi Haridwar e Rishikesh, Allahabad, Madhura, Ayodhya, Patna, Varanasi ecc

  • SPECIALE ESTATE: YOGA E AYURVEDA IN SARDEGNA

    Dal 27 giugno al 13 LUGLIO 2008 YOGA E AYURVEDA IN SARDEGNA: pratiche di benessere, yoga, rilassamento, massaggio ayurvedico e… per chi non può frequentare annualmente in modo regolare ecco un corso di formazione per insegnanti yoga di 1° livello (14 giorni 140 ore, strutturato in 4 appuntamenti, uno l’anno 1°- 2°- 3°- 4° livello con tesi finale e… CERTIFICATO C.U.I.D.Y.) e un corso base di ayurveda e massaggio ayurvedico (strutturato in 7 giorni il livello base e negli altri 7 giorni le specializzazioni).

  • IMPARARE A RESPIRARE!!! Corso estivo a MILANO

    Respirare correttamente vuol dire avere più risorse energetiche, più calma, più lucidità e intuizione, benessere e salute. Il proprio fisico si equilibra, le funzioni naturali "funzionano" e tutto il nostro apparato si attiva, risponde alle richieste necessarie... insomma, si sta meglio. … La vita inizia con un’inspirazione e termina con un’esalazione... e allora… è opportuno portare la dovuta attenzione a questa importantissima funzione dell’organismo. Ci vuole poco per riacquistare il proprio benessere con incontri a cadenza settimanale o mensile....

  • MA…. PER CHI È COSTRETTO A PASSARE L’ESTATE IN CITTÀ?

    I corsi Yoga, del benessere, i rilassamenti ecc. durante il periodo esivo lasciano le città insieme ai vacanzieri. Si spostano sulle spiaggie, in riva al mare, all'oceano; su spiaggie bianche o rosa... oppure nelle verdi campagne o colline, negli agriturismo o nelle baite delle nostre catene montuose, nei grand'hotel o nelle piccole pensioni... oppure ancora vanno in trasferta all'estero. Ed ecco le oasi nei deserti o isole incantate...ecc.ecc.ecc. Ma... chi è costretto a passare l'estate in città?

  • Una nuova Medicina consolidata da più di 4000 anni...

    La leggenda racconta che durante il rimestamento delle acque primordiali che avevano sommerso la Terra(una similitudine con il Diluvio Universale). Gli Dei e i Demoni, per l'occasione, unirono le loro forze nella speranza di estrarre il nettare degli dei, che avrebbe donato loro l'immortalità. Utilizzarono il grande serpente del tempo Ananta come fune. Frullando le acque, videro affiorare via via ogni cosa positiva e importante per tutta l'umanità. Tra queste, Surya (il Sole), Lakshmi (Dea della Fortuna), L'Amrita (il nettare degli Dei), Dhanvantari (Signore della medicina ayurvedica)....

  • Mark Dyczkows e i suoi due amori: il TANTRA e… il SITAR...

    Un evento speciale a Milano. Il grande Mark Dyczkowski dalla sacra Kashi, Benares (Varanasi), India, dove vive da più di 30 anni,il 10-11 maggio terrà un seminario nel Centro Yoga e cultura SURYANAGARA, Milano, sulla controversa scienza: il Tantra. Controversa perché in Occidente è vista esclusivamente come una pratica sessuale, quasi orgiastica.... ma c'è di più, molto di più...

  • Speciale dall’India!

    In India, per la prima volta nel mondo solitamente “maschile” dello Yoga è stato dato un ruolo di grande importanza a una donna. E italiana per giunta! A gennaio 2008 è stata eletta presidente della International Yog Confederation, New Delhi, India, la maestra di Yoga Emy Blesio (Gayatri Devi), che era già stata insignita del titolo di Pandit (signora dell’istruzione e della cultura) il 22 ottobre 2006 (Bombay).Con questa carica ufficiale Emy Blesio ha deciso di esportare a Delhi una sua creazione: il grande Festival dell’India (già stato realizzato per 4 anni al Forum di Assago, Milano) che accoglierà anche il GLOBAL YOG FESTIVAL di Yoga, Ayurveda, Arti visive, espressive ecc. programmato per il 27-28-29-30 maggio 2008 a New Delhi...

  • Lunedì 3 dicembre 2007 CONCERTO DI SITAR E TABLA a Milano

    SPECIALE: SERATE CULTURALI promosse da Yogacharini Pandit Emy Blesio presidente della The World Community of Indian Culture & Traditional Disciplines.

  • VISA difficili? No, impossibili !

    Per un Indiano, Bangladeshi o Pakistano, riuscire ad avere un visto regolare per venire in Italia è un'impresa veramente ardua. Se non impossibile. Ci sono professionisti, studenti, esperti, terapeuti, insegnanti, artisti ecc. ecc. che per visitare l'Italia o venire a fare una conferenza devono votarsi non solo a qualche santo o uno delle tante forme di Dio indiane, ma scomodare tutto il pantheon hindu oppure i vari Buddha o Hallah stesso, a seconda dei vari credi. Eppure sono professionisti che nel loro paese hanno un lavoro, una famiglia e che stanno bene nel loro paese. Vengono in Italia per diffondere la loro artte, il loro sapere e magari anche per riuscire a ottenere un prestigio che consenta loro di esse apprezzati e raggiungere un benessere maggiore nel proprio paese. Quindi per loro niente VISA... ma per altri... i clandestini, quelli sì. Loro ce la fanno ad arrivare in Italia, con grandi sacrifici sì, ma ce la fanno...