Questo sito contribuisce alla audience di

Spettacolo di Caterina Genta e Marco Schiavoni

30 - 31 maggio 2006 ore 21,00 Teatro dell’Orologio via de' Filippini, 17/a info 338/8526040

Balletto ’90, l’Associazione Culturale Genta Rosselli e lo Studio Zobit di Marco Schiavoni

Presentano:
“DI QUI A CINQUE ANNI”

uno spettacolo di Caterina Genta e Marco Schiavoni
liberamente tratto dal testo di Federico Garda Lorca

con Caterina Genta

30 - 31 maggio 2006 ore 21,00
Teatro dell’Orologio
via de’ Filippini, 17/a
info 338/8526040

L’ispirazione è partita dalla lettura del testo di Federico Garda Lorca “Di qui a cinque anni”, opera teatrale veramente particolare, che contiene tutti gli elementi del teatro surreale di Losca, con spunti per canzoni e immagini. Il progetto originario era una messa in scena con attori, una normale stenografia ed una regia tradizionale. Ma l’incontro tra Caterina Genta e Marco Schiavoni, ha fatto sì che lo spettacolo realizzi in modo nuovo ed originale il contenuto poetico di Lotta. Si tratta infatti di un allestimento che farà uso di danza, tecnologie digitali, musica e immagini cinematografiche.

In scena vi sarà una sola attrice che interpreterà , in successione, alcuni dei personaggi del testo e dialogherà con “attori digitali”, ovvero attori che interpretano gli altri personaggi come in un film, proiettati su diversi schermi. Lo spazio teatrale verrà usato anche per delle coreografie. Tutto il testo è recitato “in musica”, e cantato su una partitura originale, composta da Caterina Genta e arrangiata da Marco Schiavoni. Grazie al contributo dei video sarà possibile vedere i protagonisti muoversi negli spazi descritti da Garda Lotta, come boschi, cattedrali, grandi librerie ed altro. Vedremo una goccia d’acqua che canta la canzone della sorgente o un arlecchino che canta la canzone del tempo su una gondola orientale iche naviga in un lago selvaggio… L’interprete è Caterina Genta, attrice, danzatrice e coreografa attiva dal 1986, diplomata presso la scuola di Pina Bausch e da molti anni attenta interprete della letteratura di Garda Lotta, realizzando, in forma coreografica, opere ispirate a testi dell’autore spagnolo. La parte scenografica - digitale è realizzata da Marco Schiavoni, tra i pionieri dell’utilizzo di tecnologie digitali nel teatro.

batteria Paola Caridi
chitarra elettrica Fabio Nardelli
basso elettrico Michele Raspanti
e con, in ordine di apparizione (in video)
Giacomo Rosselli
Hal Yamanouchi
burattini “Collezione Signorelli”
burattinai Giuseppina e Maria Letizia Volpicelli
Marco Belocchi
Paolo Ricchi
e la partecipazione straordinaria di Domino

Marco Schiavoni scrive musiche di scena per danza, prosa, cinema dal 1979. Ha collaborato con enti lirici, festival, network nazionali ed europei. E’ il riferimento costante di diverse compagnie italiane di danza classica e contemporanea, tra cui Balletto di Roma, Aton Dino Verga Danza, Compagnia Nazionale Raffaele Paganini, Spellbound Dance Company, Fondazione Teatro Nuovo di Torino, Balletto di Milano, Balletto di Napoli, Danzare la vita di Elsa Piperno e molte altre. Parallelamente all’attività di compositore approfondisce tecniche video-digitali per la creazione di videoclip, videoinsrallazioni e cortometraggi.

Lo spettacolo è prodotto dalla compagnia Balletto ‘90 diretta da Paola Catalani, l’Associazione Culturale Genta Rosselli, dallo Studio Zobit di Marco Schiavoni
e con il contributo dell’IMAIE
(Istituto per la Tutela dei Diritti degli Artisti Interpreti Esecutori)
un ringraziamento particolare a
Camilla Rosselli (le voci del Bambino e del Gatto)
e
Riccardo Cavallo (Teatro dell’Orologio)
Oscar Bonavena (l’ecnosfera)
Centro Danza. Manus Petipa
Silvana Barbarini (Vera Stasi)
Luca Bruni e Mario Ferrasi (Oplas Teatro)
altre immagini ed informazioni prossimamente su www.caterinagenta.com www.zobit.com

Ultimi interventi

Vedi tutti