Questo sito contribuisce alla audience di

Festival Corpi Sensibili

24-25-26 luglio, 2006 / Udine

Il festival Corpi Sensibili nasce dalla volontà dei suoi promotori – l’Associazione Corpi Sensibili, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, e UdinEstate – di offrire al pubblico performance artistiche – danza, musica, teatro - aventi come motivazione e come luogo dell’azione la città.

 

L’esperienza sensibile risulta un approccio alla comunicazione molto efficace e la presenza di corpi agenti artisticamente nei luoghi della socialità sfrutta questa potenzialità per proporre stimoli di ripensamento della dimensione quotidiana e degli spazi del vivere.

 

 

Il Festival si inaugura il 24 luglio 2006, dalle ore 20.00, in Piazza Matteotti con la performance interattiva “Il corpo è servito”, ideata da LA_BA_DI_NI collettivo performante ed associata ad una cena speciale per un numero limitato di commensali nella suggestiva cornice di Piazza Matteotti che per l’occasione si trasformerà in un singolare ed esclusivissimo ristorante a cielo aperto.

A seguire, alle ore 22.00, in Corte Morpurgo, il debutto in prima assoluta dello spettacolo Trucchi per volto di donna della danzatrice e coreografa slovena Vlasta Veselko.
Una blusa di lino stracciata, abbottonata sulla schiena. Stridula voce di un disarticolato parlare. I tacchi alti li ha lasciati a casa.

 

La seconda serata del Festival, il 25 luglio 2006, alle ore 22.00, vede come spazio d’azione via Molin Nascosto su cui viene presentata la prima assoluta dello spettacolo Waiting to see self from the back (Aspettando di vedersi di schiena), della coreografa e danzatrice slovena Katja Legin.
Sospesa sull’acqua, senza mai entrare nel film di qualcun altro. Vapore verde copre i ricordi della sua presenza, lei si ferma e salta. Tutto era lì, dietro di lei.
Parto dalla relazione/reazione con il luogo che suggerisce particolari stati d’animo, che si possono materializzare in storie in cui i danzatori entrano ed escono da personaggi, identità e psicologie.

Il Festival si conclude la sera del 26 luglio 2006, in occasione delle celebrazioni per il centenario dei Civici Musei di Udine, sulla salita del Castello, con la performance multimediale Dis-play, dialoghi tra figure scomposte.

 

Tale performance (su musiche di C. Roads, K. Stockhausen, J. Harvey, G. M. Mora e R. Girolin) si avvale del contributo artistico e tecnico del compositore e interprete elettronico Roberto Girolin, del video-controller Andrea Ruffini, del pianista Aldo Orvieto e dei danzatori partecipanti al progetto Interreg Natasha Belsito, Polona Bergoc, Dasa Grgic, Katja Legin, Serena Marossi, Barbara Stimoli, Vlasta Veselko.

Per Informazioni:
www.corpisensibili.it
info@corpisensibili.it

Ufficio stampa:
Barbara Stimoli
Tel.: 0432 506725
Cell.: 328 8111441
Mail: barbara@corpisensibili.it

Direzione Artistica:
Fabrizio Zamero
Cell.:349 1612463

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti