Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Francisca Berton

Ho iniziato a studiare danza all'età di sei anni, durante la mia adolescenza è cresciuta in me la curiosità sulla psiche umana, sul corpo ed il suo funzionamento. E' per questo che ho deciso di studiare Medicina: avevo in mente la possibilità di poter approfondire la mia grande passione e soddisfare la mia curiosità.

Francisca Berton

Elettra:__COS’E’ PER TE LA DANZA?

Francisca:__Rispondere alla domanda “che cos’è la danza” non è facile, mi piace “rubare” parole di altri:Antonio Gades diceva che il ballo non sono solo i passi, ma la danza è quello che c’è tra passo e passo. La danza, secondo me è la comunicazione attraverso il corpo, non ha bisogno di parole, di spiegazioni razionali e verbali, è un’arte antica che racchiude in sé il mistero della corrispondenza che c’è tra mente e corpo.

Elettra:__QUALI SONO LE TAPPE PIU’ IMPORTANTI DELLA TUA CARRIERA DI DANZATRICE E PERCHE’?

Francisca:__L’inizio con il flamenco, ho capito subito che era la mia “casa”, il canale espressivo in cui più mi riconoscevo.
La prima volta che ho danzato come solista nella mia compagnia attuale “Algeciras” è stato per me un misto di paura e felicità pura, l’ebbrezza di poter attraversare lo spazio, gestirlo, interpretare liberamente la musica, ma anche il senso di responsabilità che mi assaliva rispetto a tutto il lavoro fatto da tutti in prova e quanto dipendesse da me renderlo al meglio.
I palcoscenici si ricordano sempre e tutti, quando si danza si stabilisce un rapporto così stretto con il pubblico, che è difficile dimenticarne uno. Forse per questo mi è tanto difficile stilare una classifica.
Anche iniziare con l’insegnamento per me è stata un’esperienza oltre che professionale, anche di vita.

Elettra:__PARLAMI DELLA TUA COMPAGNIA

Francisca:__La compagnia “Algeciras” di cui faccio parte, nasce nel Dicembre 2008 dall’incontro di musicisti di diversa formazione, soprattutto con esperienze legate al flamenco, con l’intento di promuovere e divulgare quest’ arte. Nel linguaggio universale della musica e della danza, facciamo una ricerca continua nel tentativo di incontrare altre realtà espressive, cercando di sottolineare ciò che accomuna la musica e la tradizione di altre “culture” al flamenco. Abbiamo prodotto tre spettacoli: “El Deseo”, spettacolo di musica cante e baile flamenco; “Algeciras-Tra flamenco e danza mediorientale”, con la collaborazione di una danzatrice e musicisti provenienti dal “mondo arabo”; “Canta Historias”, in cui la danza contemporanea rappresenta il trait d’ union tra i canti ed i suoni tradizionali dell’Africa Sub-Sahariana ed il flamenco, nelle sue tre fondamentali componenti, la musica, il canto e la danza.

Elettra:__TI OCCUPI DI DANZATERAPIA, DI CUI HAI PARLATO NELLA CONFERENZA AL I RADUNO INTERNAZIONALE DI DANZA A FIUGGI. PARLAMI DELLE TUE ESPERIENZE IN QUESTO CAMPO.

Francisca:__Ho iniziato a studiare danza all’età di sei anni, durante la mia adolescenza è cresciuta in me la curiosità sulla psiche umana, sul corpo ed il suo funzionamento. E’ per questo che ho deciso di studiare Medicina: avevo in mente la possibilità di poter approfondire la mia grande passione e soddisfare la mia curiosità.
Gli anni di Università non sono stati facili, innanzitutto perché lavoravo e perché culturalmente in Italia non è facile trovare uno spazio se non si è “incasellabili” in contenitori di categorie precostituiti.
Ho appreso però il concetto di Cura, di Terapia, ed ho capito che quello che stavo carcando esisteva già nella Danzamovimentoterapia. Dovevo solo trovare la scuola di pensiero che mi si confacesse di più, l’arte come terapia, con una base teorica di riferimento che si rifacesse ad un metodo ed un “setting” rigoroso.
L’ho trovata nella Scuola DMT di Roma con il Dott. Vincenzo Bellia, direttore della scuola, che ha scritto dei testi molto interessanti.
Nei miei progetti, impegni permettendo, c’è l’approfondimento della materia anche all’estero, in Francia, dove è nata l’Espression Primitive.
Attualmente sto lavorando a dei progetti, insieme ad una collega, in cui cerchiamo di presentare la Danzamovimentoterapia in contesti lavorativi e ludici.

Curriculum di Francisca Berton
Intervista a cura di Elettra Cecilia

Francisca Berton

Francisca Berton
Francisca BertonFrancisca BertonFrancisca BertonFrancisca BertonFrancisca BertonFrancisca BertonFrancisca BertonFrancisca Berton

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Federico

    18 Jan 2010 - 21:09 - #1
    0 punti
    Up Down

    Vedo ballare Francisca due volte a settimana insieme alle sue allieve nella palestra in cui lavoro e resto sempre affascinato dall’espressività che riesce a trasmettere attraverso la danza flamenca.
    Brava Francisca e bello l’articolo, anche se la passione si sente solo dal vivo!

Ultimi interventi

Vedi tutti