Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a.........

Saverio Ariemma

La categoria “Intervista a…..” si arricchisce di una nuova interessante intervista fatta a Saverio Ariemma, coreografo di trasmissioni televisive di grande popolarità come Striscia la notizia, Furore, Festivalbar, Quizzone.
E allora scopriamo cosa pensa della “danza in tv” un addetto ai lavori e quali sono i suoi consigli per affrontare al meglio un’audizione.

Le mie interviste hanno tutte la stessa domanda iniziale, forse un po’ banale ma d’obbligo: che cos’è per te la danza?
La danza? Un gioco armonioso tra la musica e il corpo!

Che ne pensi della danza che oggi si vede in tv?
Una domanda molto riflessiva ma allo stesso tempo semplice: non mi piace!
E’ molto difficile vedere qualcosa di buono in questo momento di grande confusione…..

Qual è la tua opinione riguardo la figura di velina: solo belle ragazze o anche brave ballerine?
Il discorso veline apre un capitolo a parte!
Nessuno ha mai richiesto che fossero delle vere ballerine, allo stesso tempo
non ci siamo mai accontentati della sola bellezza, abbiamo cercato di avere un mix di ragazza contemporanea (quasi tutte sono universitarie), simpatica, brillante e spigliata.
Il vero problema è che le ballerine vogliono assomigliare sempre di più alle veline, e questo non mi piace per niente!

Nel tuo lavoro di coreografo rientra la selezione di ballerine/i per i tuoi programmi televisivi, quali consigli daresti loro per affrontare al meglio un’audizione?
Il mio consiglio è di prendere sempre qualsiasi audizione con più naturalezza possibile, bisogna essere se stessi. Alla fine l’interlocutore coreografo capisce subito le qualità del ballerino che sta cercando!

Immagina di dover curare le coreografie di un importante programma in prima serata, chi sceglieresti come prima ballerina fra: Mia Molinari, Matilde Brandi e Rossella Brescia? E perché?
Non saprei per il semplice fatto che non ho mai avuto l’occasione di poter intrattenere rapporti professionali con loro, e non saprei cosa tirare fuori dalle loro personalità. In una sola occasione ho avuto una esperienza con Mia Molinari, ma mi sembra poco per dire se mi piacerebbe lavorarci di nuovo!
Comunque tra il coreografo e la prima ballerina ci vuole complicità e affinità per riuscire a realizzare qualcosa di buono, e di sicuro non la puoi ottenere lavorando insieme in un solo programma televisivo! Vedi il mio rapporto con Samantha Crippa la mia prima ballerina di Furore!

E come primo ballerino? Ti propongo tre nomi: Kledi Kadiu, Steve Lachance, Fabrizio Mainini.
Kledi Kadiu in questo momento è il ballerino più completo in Italia, forse sono stato il primo a credere in lui! (vedi Quizzone e Italiani nel mondo)

E infine concludiamo con un argomento attualmente di grande popolarità: “Amici”, la scuola di Maria De Filippi.
Che cosa ne pensi della scuola e degli allievi? Fra i ballerini ce ne sono alcuni che hanno tutte le carte in regola per poter diventare i nuovi Raffele Paganini o Heather Parisi?

Mi sembra molto carina l’idea ma difficilmente potrà uscire il nuovo Paganini o la nuova Parisi e ti spiego anche la ragione: ci sono insegnanti con troppa voglia di apparire in video, cosi sono poco concentrati nell’insegnamento!

Grazie a Saverio Ariemma

Ultimi interventi

Vedi tutti