Questo sito contribuisce alla audience di

Kataklò in Love Machines

Torna sul palco ad incantare il pubblico la compagnia fondata da Giulia Staccioli.

Fondazione Arnaldo Pomodoro La Fondazione Arnaldo Pomodoro presenta l’ultima creazione della della compagnia Kataklò, Love Machines, spettacolo di danza ideato dalla coreografa Giulia Staccioli.

Lo spettacolo si tiene in occasione della mostra Cristina Iglesias. Il senso dello spazio allestita negli spazi della Fondazione Arnaldo Pomodoro.
Proprio le sculture dell’artista spagnola faranno da sfondo alle tracce poetiche che Kataklò disegnerà con le sue coreografie.

Love Machines diventa l’occasione per una serata che si presta al gioco di suggestive sovrapposizioni visive. Fin dall’inizio unisce varie forme di espressione tra i diversi ambiti artistici: physical theatre, danza e arte, musica, gesto acrobatico e scultura che si fondono in un unicum spettacolare e coinvolgente.

I danzatori-acrobati si muovono in un mix spettacolare di paesaggi surreali, di uomini e donne che diventano figure anamorfiche e regine cyborg issate su strutture dai piani inclinati che spingono i danzatori a osare e sperimentare movimenti che sfuggono alle leggi naturali.

Nell’elaborazione delle coreografie, Giulia Staccioli, in collaborazione con Jessica Gandini, ha preso ispirazione dagli studi di Leonardo Da Vinci sul corpo umano e sulle macchine, ponendo al centro coreografie di gruppo e assoli in costante interazione con le strutture sceniche dove le linee dei corpi in movimento richiamano volutamente i disegni del Maestro.

Le suggestive musicali sono di Sabba D.J., originale intreccio sonoro Elektro-Ambient tra strumenti digitali, etnici, classici e antichi, i costumi sono disegnati da Sara Costantini, il disegno luci è di Andrea Mostachetti.
In scena 8 abilissimi performer.

Tour estivo
25 Giugno Tortona - Arena Derthona
23 Luglio Cividale del Friuli - Mittelfest
27 Luglio Cremona - Festival di Mezza Estate

Per informazioni:
www.kataklo.com

Ultimi interventi

Vedi tutti