Questo sito contribuisce alla audience di

Strumenti a Corde

Qanun Rabab Ud

QANUN

Discendente della antica arpa egiziana, ha un ruolo importante nella musica araba già dal X secolo.
E’ uno strumento di ottone e legno a forma trapezoidale che possiede 72 corde accordate a gruppi di tre, le modulazioni e i cambi di tono sono dovute a piccole alette di bronzo che si stringono quando si vuole aumentare il suono di una nota. Lo strumento viene poggiato orizzontalmente sulle ginocchia o sul tavolo del musicista che lo suona pizzicando le corde con le dita o con plettri applicati agli indici.

RABAB

Viene utilizzato nella musica popolare in Egitto e, in Iraq, nella musica classica. Strumento composto di un manico largo di legno che termina con due tasselli laterali. La cassa di risonanza è piccola, ricavata dall’armatura del cocco e ricoperta di pelle animale. Dotato di due corde di crine di cavallo accordato in casa, si suona con l’aiuto di un arco.
 

UD 

L’ud è un liuto a manico corto arabo, che importato in Europa nel x secolo si impose presto come strumento prediletto nell’accompagnare la voce e la musica di corte.
Oud significa letteralmente “legno”, e deriva da uno strumento persiano a 4 corde chiamato “barbat”, usato in epoca pre-islamica.
Gli ud diffusi attualmente hanno 5 o 6 paia di corde più una corda bassa.Protagonista della cultura musicale araba, è considerato lo strumento più importante,viene scelto per spiegare la teoria musicale ed il sistema tonale arabi.
Gli arabi lo definiscono, non senza ragione, il “sultano degli strumenti musicali”.

Ultimi interventi

Vedi tutti