Questo sito contribuisce alla audience di

Il linguaggio pl/sql - quarta parte

Descrizione delle strutture di controllo.

Il codice pl/sql e’ organizzato in blocchi, le procedure e le funzioni sono blocchi ai quali e’ stato assegnato un nome; altrimenti il blocco viene detto anonimo.

Un blocco e’ suddiviso in tre sezioni:

dichiarazioni:

Contiene le dichiarazioni delle variabili, inizia con la parola chiave declare e termina con l’inizio della sezione successiva.
istruzioni:

Contiene le istruzioni, inizia con la parola chiave begin e termina con l’inizio della sezione successiva.
eccezioni:

Contiene la parte di gestione degli errori, inizia con exception e termina con end che chiude il blocco.

Esempio di blocco anonimo:

DECLARE

– variabile numerica

var1 NUMBER;

BEGIN

– lettura di un dato da db

SELECT x INTO var1 FROM tabella

WHERE …..;

– test sul contenuto della var1

IF var1 > 0 THEN

………..

EXCEPTION

– non ci sono dati

WHEN NO_DATA_FOUND THEN ……

END;

La parte dichiarativa e quella di gestione delle eccezioni sono opzionali.

Nella parte dichiarativa e’ stata definita una variabile di tipo numerico per poi utilizzarla nella parte di esecuzione. Nella zona delle eccezioni e’ stato gestita l’eventualita’ che la select non estragga dati.

Sono stati inseriti alcuni commenti, utilizzando ‘‘ che rende tutta la riga un commento. Per commentare piu’ righe si utilizza la stessa notazione del C: ‘/* */‘.

continua…

Le categorie della guida