Questo sito contribuisce alla audience di

Fabrizio De Andrè e il Tempo

Cinque fogli scritti a mano, in stampatello, mandati ad una giornalista. Pensieri scritti. Pensieri quindi calibrati e ben ponderati.Tra i tanti accenni c'è' il Tempo...

[…] Nell’attesa continuo a pensare che l’unico tempo veramente sprecato sia quello utilizzato in cose inutili o brutte. Un giovane sioux di undici anni che aveva passato l’estate dai nonni, in riserva, interrogato, al suo ritorno a scuola, su come avesse trascorso le vacanze, rispose: ‘Benissimo. Il tempo era ritornato a essere intero’. Appunto. Noi siamo troppo abituati a segmentarlo, a dividerlo in ore e minuti, in ansie e angosce, dimenticandoci che da piccoli giocavamo intere giornate con un pezzo di legno in cortile, avvertendo il passare del tempo solo al sopraggiungere della notte, allo scroscio improvviso della pioggia: avevamo una pura nozione atmosferica del tempo […] 
 
Fabrizio De Andrè
 
FONTI:” Odio il brutto e l’inutile” Intervista di F. De André con Laura Putti [”la Repubblica”, 16 ottobre 1997]