Questo sito contribuisce alla audience di

Bellavista perde il confronto con Travaglino

Lo spumante Medodo Classico Classese Brut 2004 dell’azienda Travaglino dell’Oltrepò Pavese contro lo spumante Franciacorta Grand Cuvèee Brut 2004 di Bellavista.

Due grandi Metodo Classico a confronto dello stesso millesimo, annata 2004.

Due grandi aziende vinicole del panorama enologico italiano della Lombardia.

Lo spumante Classese Brut dell’azienda Travaglino dell’Oltrepò Pavese contro il Franciacorta Grand Cuvèee Brut di Bellavista.

Travaglino: L’Azienda Agricola Travaglino affonda le proprie radici a partire dal lontano 1111.
Dal 1868 l’Azienda appartiene alla famiglia Comi e dagli anni 60, sotto la gestione dell’attuale
Dott. Vincenzo Comi, inizia il vero processo di ristrutturazione in tutto il complesso aziendale, vigneti, cantine uffici e locali adibiti alla promozione dei propri vini. Tutto questo al fine di ottenere un continuo e costante miglioramento dei Prodotti Travaglino che rappresentano il felice connubio tra la tradizione del passato e l’innovazione del presente e del futuro, in una costante e caparbia ricerca della massima espressione qualitativa.

Vino degustato: Classese Brut Millesimato, 2004.

Tipologia: Spumante Metodo Classico D.O.C.

Uve: Pinot Nero 80%, Chardonnay 20%.

Gradazione: 12,5%.

Bottiglie prodotte: 6.500.

Resa per ettaro: 80 quintali d’uva.

Rifermentazione in bottiglia: 40 mesi.

Affinamento in bottiglia: 4 mesi.

Esame Visivo: Paglierino sgargiante dal saldo perlage.

Esame olfattivo: Aprono la scena fragranti suggestioni di crosta di pane, poi fieno, glicine e tocchi mielati a palesare uno stile raffinato.

Esame gustativo: Aristocratico e complesso, cremoso, spumeggiante, nell’infinita persistenza si apprezza un durevole accenno sapido.

Abbinamento: Filetti di cernia in salsa agrumata, Ravioli di fonduta ai finferli.

Stato evolutivo: Pronto.

Temperatura di servizio: 6 ° C.

Prezzo di vendita al pubblico in negozio: € 32,40 - € 40,00.

Punteggio: 96/100.

Bellavista: Bellavista nasce in Franciacorta nel 1977 per volontà dell’imprenditore Vittorio Moretti che decide in quell’anno di trasformare in azienda una piccola attività vitivinicola fondata su alcuni ettari di proprietà di famiglia. Questi primi storici vigneti, di straordinaria qualità, sono ubicati sulla collina Bellavista, così denominata per la splendida posizione che, da un unico punto, abbraccia il lago di Iseo e l’intera pianura padana sino alla catena delle Alpi. Con lungimiranza, Vittorio Moretti dedica particolare attenzione all’acquisto di nuovi vigneti sino ad arrivare agli attuali 180 ettari vitati, compresi nella zona di vocazione dei “Franciacorta”.

Vino degustato: Franciacorta Gran Cuvèe Brut, 2004.

Tipologia: Spumante Metodo Classico D.O.C.G.

Uve: Chardonnay 72%, Pinot Nero 28%.

Gradazione: 12,5%

Bottiglie prodotte: 150.000.

Resa per ettaro:
100 quintali d’uva.

Rifermentazione in bottiglia:
48 mesi.

Affinamento in bottiglia: 12 mesi.

Esame Visivo: Splendido color oro abbagliante.

Esame olfattivo: irradiante, un caleidoscopio di percezioni associabili a bianco spino, foglia secca di alloro, erbe e malto d’orzo.

Esame gustativo: ampia e seducente struttura, ritmata da freschezza e leggera mineralità.

Abbinamento: Astice in salsa di patate e noce moscata, San Pietro in salsa.

Stato evolutivo: Pronto.

Temperatura di servizio: 6 ° C.

Prezzo di vendita al pubblico in negozio: € 32,00 - € 40,00.

Punteggio: 92/100.

Li potete acquistare entrambi nel web: Presso l’Enoteca Le Cantine Dei Dogi online vini .

Conclusione: Questi due vini regalano grandi emozioni guadagnandosi indiscutibilmente l’olimpo dei 5 grappoli.
A confronto il Classese però ha, a mio avviso qualcosa in più, sia all’esame olfattivo, ma soprattutto all’esame gustativo: la struttura del Pinot Nero batte l’eleganza dello Chardonnay.