Questo sito contribuisce alla audience di

Come si valuta l’intensità olfattiva

La sua valutazione è svelta, di deve avvicinare il calice di vino al naso e svolgere una profonda inspirazione, per riconoscere un profumo delicato o forte e deciso. Quando si valuta l’intensità olfattiva non si valutano le singole sfumature odorose, ma la loro percezione complessiva.

La sua valutazione è svelta, di deve avvicinare il calice di vino al naso e svolgere una profonda inspirazione, per riconoscere un profumo delicato o forte e deciso.
Quando si valuta l’intensità olfattiva non si valutano le singole sfumature odorose, ma la loro percezione complessiva.

L’intensità olfattiva è perciò una caratteristica che può essere indipendente dal numero di sentori che successivamente verranno individuati, perché è data dall’impatto del profumo sulla mucosa olfattiva, vale a dire dall’insieme delle sensazioni percepite simultaneamente, come sommate le une alle altre.

Un facile esempio può aiutare tale concetto.
Si valuti il profumo di un tulipano. Molto elegante e raffinato, è però piuttosto delicato.
Si valuti poi quello di mazzi composti da 12,24,36 tulipani. E’ palese che la tipologia del profumo percepito dai tulipani non cambia, ma il mazzo più grande, quindi di 36 tulipani avrà decisamente il profumo più intenso.

Un profumo ugualmente intenso potrebbe essere percepito con un mazzo di fiori di campo, o con una composizione di frutti, erbe aromatiche e altro ancora. Ma quello che importa, a tale punto della degustazione, è esclusivamente l’intensità.

In parecchi vini, per lo più giovani, il profumo è deciso, ma presenta esigue sfumature. Un facile esempio da ricordare è quello del vino Moscato, adorabile vino aromatico con una spiccata intensità, ma con semplici note di pesca bianca, salvia e poche altre.

In diversi casi, in aggiunta a una grande intensità, il vino ci inebria con svariati profumi variegati, per esempio il bouquet di un vino rosso maturo, ricco di accenti di fiori appassiti, confetture, spezie e molti altri ancora.

Il glossario del profumo del vino dell’intensità olfattiva

Carente
E’ considerato un vino in cui si capta un profumo delicatissimo, quasi da non essere percepito dall’olfatto. Qualsiasi volta è considerata una situazione non accettabile.

Poco intenso
E considerato un vino in cui si capta un profumo delicato, poco percettibile dall’olfatto.

Abbastanza intenso
E’ considerato un vino in cui il profumo è in maggior misura percettibile, nel quale si inizia a riconoscere in maniera più precisa l’eventuale caratterizzazione delle sfumature odorose.

Intenso
E’ considerato un vino in cui il profumo è netto e pronunciato, nel quale l’eventuale articolazione delle svariate sfumature odorose può risultare ben caratterizzata.

Molto intenso
E’ considerato un vino in cui il profumo è decisamente spiccato e avvolgente, nel quale si può pure riconoscere in maniera chiara e definita un bagaglio di sfumature ampie e variegate.