Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10 | prossimi 10 »
  • Come si valuta la complessità olfattiva

    In questo momento numerosi vini sono dotati di una buon intensità olfattiva, mentre sono di meno quelli che presentano anche una ricca complessità.

  • Valdobbiadene, una G in più e i vini Bortolin

    La storia del Prosecco superiore è la storia di un territorio unico, poco più di 20mila ettari di terreno, di cui 5mila destinati alla viticoltura collinare, che si estendono tra Conegliano e Valdobbiadene, due piccole città in provincia di Treviso.

  • Morogò il grande Nero d’Avola di casa Puleo

    Il nonno di Davide, Pasquale Puleo, oltre cento anni fa coltivava in c/da Misilifurmi le sue vigne, allora come oggi le varietà più usate in azienda erano il Nero d'Avola, il Catarratto, il Grillo e l’inzolia. Già all’epoca si produceva un ottimo vino e veniva maggiormente venduto sfuso in zona e nelle province limitrofe.

  • Come si valuta l’intensità olfattiva

    La sua valutazione è svelta, di deve avvicinare il calice di vino al naso e svolgere una profonda inspirazione, per riconoscere un profumo delicato o forte e deciso. Quando si valuta l’intensità olfattiva non si valutano le singole sfumature odorose, ma la loro percezione complessiva.

  • Ogni vino alla giusta temperatura

    Qualsiasi vino deve essere servito e degustato alla temperatura più idonea, perché tale può condizionare la capacità di percepire ed apprezzare le differenti sensazioni, sia mentre una degustazione tecnica che nell’atmosfera rilassata di una cena.

  • Gli stadi dell’esame olfattivo

    L’esame olfattivo è il più intricato di tutta la degustazione, non perché richieda una tecnica più approfondita e completa, ma perché non è facile individuare i profumi del vino. E’ pertanto fondamentale realizzarlo con la massima attenzione.

  • Come si può imparare a individuare i profumi del vino

    Il primo passo è quello di risvegliare l’olfatto, senso per lo più abbandonato, cercando di memorizzare il profumo di tutto ciò che capita sotto il naso.

  • L'esame olfattivo

    Per il degustatore diligente e scrupoloso l’aspetto del vino non ha più segreti. Limpidezza, colore e consistenza, hanno fatto captare molto di quello che ci si può aspettare, e che si potrà pretendere, dal vino in degustazione.

  • Ribolla Gialla Miklus, un vino da intenditori

    Da ben tre generazioni la famiglia Miklus cura con grande affetto i nove ettari di vigneti tutti di proprietà.

  • Dal mito passato al prestigio presente, il Sauternes

    Le prime notizie storiche documentate che riportano informazioni di uve affette dalla Botrytis Cinerea, chiamata anche muffa nobile, giungono dall’Ungheria (1650) nell’area del Tokaj. Questa scoperta è da attribuire a Matè Szepsi Laczkò prete e responsabile della produzione vinicola di Zssuzsanna Loràntfly.