Questo sito contribuisce alla audience di

La pace in Medio Oriente una priorità per l'Europa

Il summit dei leader socialdemocratici Europei saluta con favore l'accordo di Ginevra tra Israeliani e Palestinesi.

Nuova pagina 1

Il
summit dei primi ministri socialdemocratici d’Europa, allargato ai
segretari dei partiti membri del Partito del Socialismo Europeo, ha
salutato con favore l’accordo di Pace di Ginevra.

Robin Cook, presidente dei Socialisti Europei, si è congratulato con le
delegazioni Israeliane e Palestinesi, soprattutto per aver dimostrato che
è possibile costruire un’alternativa al confronto armato.
“Per quanto riconosciamo -ha
aggiunto Cook- che è una prerogativa degli israeliani e dei palestinesi
discutere i termini di un futuro accordo, riteniamo che il principio della
‘terra in cambio di pace’ debba esserne la base.

La stabilità dell’area mediorientale deve essere una priorità per
l’Unione Europea, e al Partito del Socialismo Europeo spetta il compito di
lavorare con i propri partner, israeliani e palestinesi, per promuovere il
dialogo e rendere possibile una pace stabile e duratura”.