Questo sito contribuisce alla audience di

L'alopecia androgenetica femminile

La calvizie al femminile

Alopecia androgenetica femminile:

Nella donna l’alopecia androgenetica è meno frequente rispetto al maschio ma l’incidenza sembra ancora più bassa perché spesso non viene diagnosticata. Clinicamente si manifesta, secondo quanto proposto da Ludwig (1977), in tre stadi nei quali, progressivamente, l’area del vertice e in minor misura quella delle tempie, si diradano pur persistendo sempre una banda frontale di capelli (2-3 cm nello stadio I, 1 cm negli stadi II e III). Nello stadio I l’area diradata ha un asse maggiore antero-posteriore e negli stadi II e III si allarga via via anche in senso latero-laterale. Anche nello stadio III tuttavia, a differenza del maschio, l’area non è mai completamente calva e persistono capelli “normali” insieme ai miniaturizzati. Nella donna l’alopecia androgenetica inizia generalmente non prima dei 30-40 anni di età e il diradamento prosegue lentamente fino alle età più avanzate.

Occorre tenere presente che, clinicamente, qualche caso di calvizie maschile si presenta con aspetto “femminile” e che, più raramente, può accadere anche il contrario.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • iltrapiantodicapelli.it

    10 Jun 2010 - 04:52 - #1
    0 punti
    Up Down

    Perchè non associate immagini a questo come ad altri articoli molto efficaci in temrini dvivulgativi? Perchè alcune affermazioni suonano chiare agli addetti ai lavori ma abbastanza criptiche (senza accompagnarle con immagini esplicative) a non addetti ai lavori appunto…