Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Alimenti preconfezionati: dieta in allarme.

    Attenzione agli alimenti preconfezionati: secondo uno studio pubblicato dall’ American Dietetic Association, quelli americani conterrebbero fino al doppio delle calorie indicate nelle etichette. Un bluff che si allarga anche nei ristoranti a tutto svantaggio di chi segue una dieta

  • Pillole Dimagranti. Farmaci o droghe?

    Pillole dimagranti, farmaci o droghe? Entrambi. Tanto più corpo e bellezza diventano ossessione tanto più dilaga l’obesità e sale il consumo di pillole dimagranti facilmente reperibili in rete. Un sovrautilizzo che ha messo in allarme anche l’Agenzia dell'Onu per il controllo delle droghe.

  • Mangiare troppa frutta nella dieta può far male.

    In soggetti sensibili quando nella dieta c'è troppa frutta acquosa (come ananas, ciliegie o fragole) che contiene molti acidi, può provocare un abbassamento del ph sanguigno fisiologico che in genere è 7, 4.

  • Diete a rischio con Sanremo

    Sanremo al via! Prepariamoci a cinque giorni di abbuffate di canzoni e musica ma per i dietologi c’è un allarme in più.. da 1 a 3 chili nell'arco di una settimana

  • La dieta non si televende

    Ennesimo caso di pubblicità ingannevole

  • Rischio tumori da fritti e cibi troppo cotti

    Ecco i consigli per limitare i pericoli da acrilamide, segnalato dall’Oms come potenziale cancerogeno

  • Attenzione all’effetto yo-yo !

    i chili persi si riprendono quasi sempre con gli interessi e la salute non ci guadagna di certo.

  • Attenzione ai centri di dimagrimento

    Con l’arrivo della primavera si moltiplicano gli annunci pubblicitari dei cosiddetti centri di dimagrimento che promettono perdite di chili in pochi giorni

  • Multicentrum: multa salata

    Multa per la Wyeth Consumer Healthcare, l'azienda che diffonde sul mercato italiano Multicentrum Integratore Multivitaminico e Multicentrum Select 50.

  • Il Boccone avvelenato

    L’ultimo rapporto del WWF in vista del voto finale della Commissione Ambiente su REACH "scopre" la presenza di 119 sostanza tossiche nei cibi esaminati in 7 paesi europei