Questo sito contribuisce alla audience di

Il Fabbisogno Energetico

Il fabbisogno energetico corrisponde alla quantità di calorie (Kcal o Cal) necessarie per pareggiare il bilancio entrate/uscite del nostro corpo e che permette di mantenere inalterato il nostro peso corporeo. Le uscite comprendono tutte le attività cui è sottoposto il nostro organismo e richiedono un apporto variabile d'energia;le entrate invece dipendono essenzialmente dall'alimentazione.

Il fabbisogno energetico è la quantità di energia (calorie) necessaria a mantenere a lungo un buono stato di salute.

L’energia è infatti necessaria per mantenere in attività gli organi vitali (metabolismo basale), per regolare la temperatura corporea quando quella esterna sia inferiore (termoregolazione), per far lavorare i muscoli (energia muscolare), per la crescita, la riparazione e la rigenerazione dei tessuti (sviluppo e ricambio materiale).

 


Il fabbisogno energetico giornaliero varia molto e dipende da diversi fattori:

Peso ideale  (aumenta con il peso)
Età (aumenta durante lo sviluppo e diminuisce  in età più avanzata)
Sesso ( maggiore negli uomini, minore nelle donne )
Altezza
Funzionamento tiroideo
Attività fisica
Clima ( aumenta al di sotto dei 15° e olte i 30°)
 

Il fabbisogno energetico corrisponde alla quantità di calorie (Kcal o Cal) necessarie per pareggiare il bilancio entrate/uscite del nostro corpo e che permette di mantenere inalterato il nostro peso corporeo.

 

Le uscite comprendono tutte le attività cui è sottoposto il nostro organismo e richiedono un apporto variabile d’energia;le entrate invece dipendono essenzialmente dall’alimentazione.

Al costante dispendio energetico deve corrispondere, attraverso gli alimenti e la respirazione, un altrettanto costante apporto di energia, vale a dire un equilibrio fra energia consumata ed energia prodotta.

Il fabbisogno energetico dell’adulto medio si aggira sulle 2.400 calorie al giorno.