Questo sito contribuisce alla audience di

Obesità e Malattie Associate

Il trattamento dell’obesità è importante al fine di ridurre la mortalità e le malattie ad essa associate, come diabete mellito, ipertensione, anomali livelli lipidici, coronaropatia, malattie tromboemboliche, tumore ( endometriale, della colecisti, cervicale, ovarico, mammario, prostatico e colorettale ), sindrome dell’ovaio policistico, malattia della colecisti, malattia respiratoria, artrite e gotta...

Trattamento dell’obesità per prevenire le malattie associate
 

L’obesità è una malattia cronica , e l’incidenza e la prevalenza sono progressivamente in crescita.

Il trattamento dell’obesità è importante al fine di ridurre la mortalità e le malattie ad essa associate, come diabete mellito, ipertensione, anomali livelli lipidici, coronaropatia, malattie tromboemboliche, tumore ( endometriale, della colecisti, cervicale, ovarico, mammario, prostatico e colorettale ), sindrome dell’ovaio policistico, malattia della colecisti, malattia respiratoria, artrite e gotta.

La maggior parte di queste patologie traggono beneficio da una modesta perdita di peso ( 5-10% ).

L’attuale trattamento dell’obesità dovrebbe includere diverse strategie terapeutiche: dieta, training fisico, terapia comportamentale, terapia farmacologica e chirurgia.

Si dovrebbe seguire una dieta a basso contenuto calorico e a basso contenuto di grassi, associata a cambiamento comportamentale ed attività fisica.

L’attività fisica porta ad una significativa perdita di peso e riduce i rischi cardiovascolari e la resistenza all’insulina.

L’Orlistat ( Xenical ) permette di ridurre fino al 30% l’assorbimento dei lipidi.
La Sibutramina ( Meridia, Reductil ) è efficace nell’incrementare il senso di sazietà ed il dispendio energetico causato dalla termogenesi nel tessuto adiposo bruno.
L’intervento chirurgico è indicato quando l’obesità è di alto grado ( indice di massa corporea, BMI > 40 ). ( Xagena )

Fonte: Minerva Gastroenterol Dietol